Volley Serie C, Pesaro cade in casa contro Lucrezia. Bene la D di Gambelli

di 

22 gennaio 2014

PESARO – Il week end di Volley Pesaro sorride solo alla serie D. Oltre alla sconfitta della B1 in terra sarda, anche la serie C non è riuscita a conquistare punti contro l’Apav Lucrezia (finita 1-3, 20/25; 22/25; 25/23; 21/25). Che la gara delle ragazze di Pantieri fosse difficile si sapeva dall’inizio. L’Apav è seconda in classifica ed è una formazione sicuramente più esperta rispetto a Volley Pesaro. Eppure Mascioli e compagne non hanno demeritato, anzi. Dopo un avvio un po’ molle, le pesaresi hanno cominciato a giocare, con ottime percentuali in ricezione (70%) e buona efficacia in attacco, soprattutto con i centrali: “ci è mancato un attaccante di peso che chiudesse i punti nei finali dei set – commenta Pantieri – è un problema che ci portiamo dietro da tempo ma stiamo lavorando per risolverlo”. Questo sabato VP farà visita all’Ekofarma Montecchio (ore 18), per l’ultima gara di questa prima fase: “Ci aspetta un’altra partita complicata, contro una squadra costruita per stare ai vertici della classifica. Noi proveremo a fare la nostra gara e a conquistare punti, poi inizieremo a pensare alla seconda fase, decisiva per la conquista della salvezza”.

Volley C, Pesaro

Volley C, Pesaro

E’ stato un sabato di festa invece per Volley Pesaro Diamante, che in casa ha conquistato tre preziosi punti contro il Blu Volley (3-1, 21/25; 25/19; 25/16; 28/26), in una gara emozionante terminata con un quarto set da brividi. Le ragazze di Gambelli ora devono andare a vincere in casa della Bcc Pergola (sabato ore 18), per scavalcare le avversarie in classifica e concludere la prima fase con un sesto posto che potrebbe favorirle negli incroci per la lotta alla salvezza.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>