“Puntiamo i piedi per terra!”: i Giovani Democratici in assemblea per mettere radici nelle questioni essenziali

di 

23 gennaio 2014

Giovani democratici Puntiamo i piedi per terraPESARO – Sabato 25 gennaio, presso la casa del Popolo di Muraglia (via Guerrini, 25), alle ore 16 si terrà l’Assemblea aperta alla Cittadinanza dei Giovani Democratici di Pesaro e Urbino dal titolo “Puntiamo i Piedi per Terra!”. Le tematiche che verranno affrontate sono: Ambiente, sostenibilità e Cittadinanza giovanile Attiva. Gli ospiti saranno Luca Martinelli, giornalista del Magazine Altreconomia nonché autore dei libri “Salviamo il Paesaggio”, “Imbrocchiamola”, “Le conseguenze del cemento” e “L’Acqua (non)è una Merce” particolarmente attivo nella lotta contro la Cementificazione e per la salvaguardia dell’ambiente; Peppe Paolini Sindaco di Isola del Piano nonché attivista di Libera , al quale va la nostra massima solidarietà per il grave atto subito in questi giorni ovvero il furto di 40 Ulivi simbolo per Isola del Piano.

Inoltre ci sarà l’introduzione di Matteo Cinalli segretario da un anno esatto dei Giovani Democratici di Pesaro e Urbino, che commenta l’iniziativa: “Abbiamo pensato con la segreteria provinciale di creare un momento che portasse a termine o desse nuovo slancio al nostro percorso, oltre al fatto che questo Sabato festeggeremo un anno di nuova Vita e di vera autonomia intellettuale e politica, basata su due parole chiave che hanno sempre caratterizzato il nostro fare politica: Condivisione e Comunità. Due parole (le “due C”) che molti dovrebbero aggiungere al proprio Vocabolario. Siamo arrivati a questo momento collettivo riflettendo in totale autonomia con l’aiuto di vari documenti e libri (tra i quali la collana del progetto di altreconomia “Io lo so fare”), su diverse tematiche in vista delle amministrative nei comuni della provincia e ci siamo resi conto che un’emergenza non da poco è quella dell’Ambiente. La salvaguardia e l’attenzione nei confronti dell’Ambiente non deve essere vista come una mera fissazione di pochi, ma come il nostro bene più prezioso, che una volta deturpato, maltrattato, metterebbe a rischio la serenità e il quieto vivere dei Cittadini. E’ una tematica cardine che tocca gli ambiti più disparati e per questo confidiamo che le amministrazioni che verranno prendano atto del fatto che ci sarà da rimboccarsi le maniche e ripensare ad una città Smart, proiettata verso il Futuro, non solo nell’estetica, ma anche nella buona Pratica. Una delle Buone pratiche è già partita nella città di Pesaro, ovvero la raccolta differenziata casa per casa, che va estesa sempre più e che ha responsabilizzato i singoli cittadini facendoli sentire non più individuo fine a stesso, ma Persona parte di una collettività”. Andando nello specifico il Segretario dei GD commenta: “A quest’iniziativa già diversi candidati e parlamentari hanno dato la conferma della loro presenza. E mi fa personalmente piacere, perché durante la Nostra assemblea, grazie anche all’apporto di Martinelli e Paolini, verranno fuori le nostre idee per le Città che si apprestano a rieleggere i propri amministratori e non sarebbe male ascoltare e capire in quale direzione vogliamo andare. Ancora non ho preso posizione, ho stima per molti di quelli che saranno presenti; comunque andranno le varie partite in giro per la Provincia sono sicuro che il lavoro di squadra non mancherà. L’Importante è essere chiari, franchi e puntare a una sola cosa, a volte dimenticata dalla Politica Italiana…. Il bene Comune e non il Destino personale o la Carriera, fonte principale dei molti mali che stanno affliggendo il nostro Paese e dai quali ci libereremo solo nel momento in cui nel nostro piccolo ci faremo carico del problema. Un po’ come Peppe e il suo impegno contro la corruzione e le mafie”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>