Caso Ex Amga, Di Domenico chiede mozione di sfiducia a sindaco e assessore

di 

24 gennaio 2014

PESARO – Futura Pesaro e il consigliere Alessandro Di Domenico intervengono sulla questione AMGA: “Crediamo che tutta la questione AMGA non possa finire a “tarallucci e vino” e nell’attesa della sentenza del TAR, piuttosto che di altri livelli giuridici, il rischio che tutto rimanga così come è ora, senza dare risposte concrete, è un rischio reale. E’ doveroso che il Comune faccia i suoi passi e provveda alla bonifica di tale area, siccome non lo ha fatto è giusto che in Consiglio si discuta sulla mozione di sfiducia al sindaco Ceriscioli e all’assessore all’Ambiente Parasecoli”.

Alessandro Di Domenico

Il consigliere comunale Alessandro Di Domenico

Lunedì scorso il Consigliere Alessandro Di Domenico ha proposto di depositare una mozione d’urgenza per chiedere le dimissioni del sindaco e dell’assessore all’Ambiente e, in attesa delle 16 firme richieste, ha presentato un emendamento alla mozione AMGA del collega Mosconi.

Lunedì prossimo si chiederà all’opposizione di firmare per poterla discutere nella prima seduta utile. In pratica ecco cosa si richiede:

“per lo stato di fatto in cui si trova oggi tutta l’area ex AMGA, per la precarietà delle condizioni di serenità per la vivibilità di tutta l’area, per la poca chiarezza che c’è stata in questi anni e per l’incertezza dell’oggi e per il domani; per le evoluzioni giudiziarie che si sono apprese in questi giorni, per le risposte inadeguate al “bisogno di Salute” per la città di Pesaro, ma soprattutto per i residenti dell’area interessata, nonché dei lavoratori nelle zone limitrofe,

CHIEDE che il sindaco Luca Ceriscioli, e l’assessore all’ambiente Giancarlo Parasecoli si dimettano dal loro incarico e rassegnino le dimissioni al Presidente del Consiglio del Comune di Pesaro, si Istituisca una Commissione Consigliare speciale o, in sub ordine, un Osservatorio Permanente denominato “deposito ex AMGA” fino a completata bonifica”. Firmato Alessandro Di Domenico.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>