Il pesarese Azzolini capitano della nazionale Under 20 al 6 Nazioni

di 

26 gennaio 2014

Il pesarese Maicol Azzolini in maglia azzurra

Il pesarese Maicol Azzolini in maglia azzurra

PESARO – Non solo in campo per il 6 Nazioni under 20, ma addirittura capitano. E’ un sogno che si realizza per il pesarese Maicol Azzolini. Venerdì 31 gennaio infatti scenderà in campo per la prima delle cinque gare del 6 Nazioni 2014, contro il Galles a Colwyn Bay e avrà al braccio la fascia più importante. “E’ stato fantastico ricevere questa nomina che non mi aspettavo proprio. La nazionale è formata dalle annate ’94 e ’95 e la norma vuole che la fascia vada ad uno dell’annata più vecchia e invece lo staff tecnico, dopo aver chiesto anche il parere della squadra, ha scelto me, che sono fra i più piccoli”.

Una fascia che avrà un peso doppio quindi, dovendo Maicol gestire anche dei compagni di squadra più grandi di lui: “Ma ci conosciamo ormai tutti molto bene avendo giocato lo scorso anno i mondiali insieme”.

Per Maicol un ruolo da protagonista come mediano di mischia dell’under 20 per un 6 Nazioni che si spera possa essere fra i più positivi di sempre: “Il nostro obiettivo è di giocarcela con tutte le avversarie. Sappiamo non sarà facile anche alla luce del fatto che avremo tre trasferte e giocheremo in casa due sole partite, contro la Scozia a Pordenone e l’Inghilterra a Brescia (rispettivamente 21 febbraio e 14 marzo, tutte trasmesse da RaiSport)”.

Essendo capitano, per lui anche l’onere di dover parlare con l’arbitro in caso di necessità. E in questo caso dovrà farlo in inglese: “Infatti sto ripassando. Per fortuna in accademia con me c’è Richard Paletta, altro ragazzo di Pesaro, che mi può dare qualche lezione avendo lui i genitori madrelingua inglese”.

Un 6 Nazioni che Maicol e i suoi compagni giocheranno anche in ricordo di Filippo Cantoni, loro compagno di Accademia  scomparso ieri in un incidente stradale. “Ricordare il tuo sorriso, il tuo sguardo mi dà una forza incredibile. Un compagnia di gioie, di sofferenze. Hai lasciato qualcosa in ognuno di noi. Con il tuo viso da angelo quale eri, Canto sei e sempre sarai un compagno di vita, un vero amante dei rugby”, le parole di Maicol su facebook. Di certo Filippo sarà in campo al fianco suo e dei suoi compagni.

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>