La Marche sempre più a rischio infiltrazione mafiosa, l’on Ricciatti (Sel): “Agire con più decisione sulla prevenzione”

di 

27 gennaio 2014

PESARO – “É necessario intervenire tempestivamente sul fenomeno delle infiltrazioni mafiose nel nostro territorio”.

Lo afferma l’On. Lara Ricciatti di Sel, che ha depositato oggi una interrogazione al Ministro dell’Interno, per chiedere conto di quali misure si stiano adottando per contrastare questo fenomeno.

 

Con l’incedere della crisi economica, infatti, le Marche stanno diventando un fertile terreno per fenomeni criminali, quali le infiltrazioni mafiose ed il riciclaggio di denaro sporco.

In diverse occasioni, esponenti di spicco del mondo giudiziario – tra i quali il Presidente della Corte di Appello di Ancona, Dott. Paolo Angeli e l’allora Procuratore nazionale antimafia Pietro Grasso, nel corso di due diversi convegni nel 2012 – hanno sottolineato come il fenomeno nella nostra regione sia in crescita.

 

Diversi i casi di riciclaggio ed infiltrazioni riportate dalla stampa negli ultimi anni; ultimo, il sequestro di una gelateria a Gabicce legata al clan Contini.

Senza contare gli atti di intimidazione come quello di qualche giorno fa alla fattoria della legalità di Isola del Piano.

 

Le associazioni dell'”antimafia sociale”, come Libera ad esempio, stanno facendo un grande lavoro di monitoraggio e di contrasto attraverso la cultura della legalità. Ma é necessario un tempestivo intervento dello Stato.

 

“Procure e forze dell’ordine, nonostante le scarse risorse, fanno un grande lavoro dal punto di vista della repressione – dichiara l’On. Ricciatti – ma non é sufficiente. La crisi economica rischia di consegnare diverse realtà imprenditoriali in difficoltà nelle mani della malavita organizzata, come già accaduto nella vicina Emilia Romagna”.

 

“É necessario intervenire con più decisione sul contrasto e sulla prevenzione di questi fenomeni – conclude la giovane deputata di Sel – per questo ho chiesto al Ministro Alfano quali iniziative intenda adottare per rafforzare i controlli sulle attività economiche e prevenire i fenomeni del riciclaggio e dell’infiltrazione mafiosa nel territorio marchigiano”.

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>