A qualcuno piace Hot: per parlare di sesso in tv Mediaset si affida alla società pesarese Kumo. LE FOTO

PESARO – Dai, non fate finta di niente. Vi sarà capitato di vedere lo spot di Hotime, attualmente in onda su Canale 5 e Italia 1, e di pensare “ma quello non assomiglia a… ?”. Un ufficio, una riunione di lavoro e una sexy segretaria che fa sognare uno dei presenti. Avevate visto bene: tutti attori pesaresi, a partire da un Alessandro Gimelli stile lupo de lupis. C’è Kumo, la casa di produzione video pesarese del regista pesarese Patrizio Agabiti, dietro la realizzazione del nuovo programma sexy di Mediaset Premium, sul canale Hotime, condotto dalla bellissima star del mondo XXX Edelweiss. Il programma è nato per mettere fianco a fianco, ma solo per parlare di sesso, senza scadere nel volgare, i più famosi attori dell’Hard italiano. Il programma – come riporta il Carlino – lanciato da uno spot con attori (non hard!) pesaresi, ha infatti solo lo scopo di pubblicizzare e diffondere contenuti per l’intrattenimento per adulti insieme agli attori hard più caldi del momento: da Franco Trentalance a Elena Grimaldi. Si chiama “A qualcuno piace Hot” ed è un prodotto RTI Spa, in collaborazione con Rudy Franca, produttore esecutivo Crea Srl di Rimini che aveva già più volte lavorato con la Kumo di Pesaro. Ad esclusione dell’autrice del programma, Dalia Sarnataro, e del costumista Andrea Amara, entrambi siracusani, lo staff è tutto pesarese: il regista Patrizio Agabiti, gli operatori di ripresa Filippo Poderi e Andrea Cecchini, il sound designer Martin Rinaldi, il light director Giacomo Arcangeli, il grafico Andrea Marchionni, la segretaria di edizione Susanna Sacco, il fotografo Andrea Rotella, la truccatrice Stefania Corsini, la parrucchiera Tiziana Ferri e Francesco Agostini per i video del backstage. La Kumo si è occupata della progettazione grafica della scenografia, della produzione, post-produzione e della stesura dei testi, ironici e provocatori, ben lontani da quel linguaggio volgare spesso associato al settore dell’hard, produzione e post-produzione. Il programma è registrato negli studi fotografici della Leon è, dunque, “made in Pesaro” sotto tutti i punti di vista.

Guarda le foto (clicca per ingrandire):

 

 

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>