Luca Marini e Andrea Migno compagni di scuderia nel team di Aspar Martinez nel campionato di velocità spagnolo

di 

28 gennaio 2014

PESARO – Cominciano a delinearsi i programmi del team VR46, la scuderia creata da Valentino Rossi per promuovere a livello internazionale l’impiego dei giovani che (si spera) possano diventare i futuri campioni del motomondiale.

I due alfieri dell’Accademia dei Piloti del VR46, il 16enne tavulliese Luca Marini (che ricordiamo è il fratellino di Valentino Rossi)  e il cattolichino 18enne Andrea Migno, correranno infatti insieme in sella alle Ktm Moto3 del team iberico l’avvincente Cev, il competitivo campionato velocità spagnolo.

Luca Marini al Cev spagnolo e wildcard nel motomondiale

Luca Marini al Cev spagnolo e wildcard nel prossimo motomondiale

Il famosissimo Cev, nato, voluto e creato per costruire i campioni del motociclismo del futuro (e ricordiamoci che da qui è uscito anche l’ultimo campione del mondo motoGp Marc Marquez) si disputa su sei gare in Spagna, più una in Portogallo e una in Francia, più la corsa di campionato Europeo che si gareggerà in prova unica sul tracciato di Albacete.

Da anni ormai il Cev è il punto di riferimento delle squadre di tutto il mondo. Grazie all’appoggio di importanti sponsor spagnoli, il Cev è cresciuto sino ad essere ormai una certezza, al punto che le richieste per corrervi arrivano da ogni parte del mondo.

E’ così selettivo (le poche prove in programma ne sono una dimostrazione) che soltanto i migliori posso ambire ad entrare nel gotha mondiale: insomma, una selezione terribile.

 

Andrea Migno sarà il compagno di Luva Marini nel Cev spagnolo

Andrea Migno sarà il compagno di Luca Marini nel campionato Cev spagnolo

L’accordo appena concluso con il Team spagnolo di Aspar Martinez prevede anche che Luca e Andrea disputino due prove del Campionato del mondo (classe Moto 3) come wildcard.

Marco Agostini: la sua esperienza sarà sicuramente un'arma in più per i giovani Luca e Andrea

Marco Agostini: la sua esperienza sarà sicuramente un’arma in più per i giovani Luca e Andrea

Da segnalare infine che il Capo tecnico del team sarà l’italiano Marco Agostini, 38anni, toscano, impegnato anche nel mondiale Moto 3  nella struttura di Martinez.

5 Commenti to “Luca Marini e Andrea Migno compagni di scuderia nel team di Aspar Martinez nel campionato di velocità spagnolo”

  1. Sbiellato scrive:

    Altra notizia, quel ragazzo Luca lo conosco è forte, l’altro non lo conosco ma se lo ha preso Martinez anche lui deve essere 1 tosto.

  2. Pepe scrive:

    Sono ragazzi, quindi non mettiamo loro troppa pressione. Il Cev è roba per giovani con la testa sulle spalle, quindi i due sono avvertiti: nessuno regalerà loro qualcosa. Soprattutto in Spagna, dove le sportellate, i colpi bassi e gli incroci di traiettorie sono all’ordine del giorno. Ma i due hanno la fortuna di avere dei consiglieri d’eccezione, uno fra tutti Valentino. Anche lui ha sgomitato il giusto quando era giovane (e poi anche dopo) quindi saprà toccare le corde giuste per spronare Luca e Andrea. Avanti tutta! E in bocca al lupo!

  3. massimo scrive:

    Felice che sia confermato Agostini, Marco e’ un buon ragazzo e un tecnico eccellente che oltretutto sa far lavorare al meglio e in sintonia tutto il team. Luca ne e’ stato subito entusiasta e lui difficilmente si sbaglia sulle persone. Grazie quindi al Brusco e a pu24 per la bella notizia che aspettavo con ansia. Naturalmente ho condiviso su fb. Ciao. Dimenticavo…un grande in bocca al lupo per i nostri ragazzi Academy. Go Luca go Andrea!!!

  4. Brusco54 scrive:

    Dare notizie è il nostro mestiere, se poi si scrive una notizia che era attesa con ansia- come si apprende dal commento di Massimo- il mestiere diventa ancora più piacevole e scoprire (sempre nel succitato commento delle ore 00.49 del 29 genaio) che ” Luca è stato subito entusiasta di lui” riferendosi al capotecnico Agostini, è un’altra notizia… nella notizia.
    Caro Pepe concordo sul fatto che in Spagna i piloti giovani sono molto aggressivi e a volte non troppo corretti ma ricordo quando Angel Nieto (12 volte +1 campione del mondo) in gara sia affiancava in pieno rettilineo alla destra del nostro Eugenio Lazzarini e, “per gioco” gli dava un paio di colpetti alla leva del freno anteriore della sua moto….

  5. JOE BAR scrive:

    Sono due ragazzi giovani che ci stanno provando e che grazie all’aiuto di tante persone esperte hanno l’occasione di diventare buoni piloti e grandi uomini. Se poi diventeranno – parafrasando il dott. Costa – i nuoi eroi italiani nel motomondiale, e cioè di uno sport che a noi piace proprio tanto, lo vedremo solo in futuro. Ma al momento, considerata l’età, spero tanto, e lo dico con un pizzico di invidia, che riescano a sentirsi liberi di divertirsi. Io la penso così. Tanti e tanti in bocca al lupo ai nostri ragazzi e FORZA ITALIA!!!

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>