Dal fango del Toti Patrignani spunta l’under 18

di 

5 febbraio 2014

PESARO – Week end decisamente infangato per le giovanili del rugby pesarese. Domenica scorsa infatti il Toti Patrignani era più simile ad una palude che non ad un campo da rugby tanto che per segnare le linee si è ricorsi ai “cinesini” colorati visto che né la pittura né il gesso reggevano al fango e all’insistente pioggia. E’ così che ne sono uscite due battaglia.

Under 18, Rugby

Under 18, Rugby

Per la Guidi Impianti under 18 ne è scaturita una preziosa vittoria per 12-5 contro il Ravenna, che gli ha permesso di salire al secondo posto in classifica in solitaria ad una vittoria di distanza dallo Jesi che comanda la classifica. Una partita in cui le squadre si sono equivalse con le mischie, ma in cui Pesaro ha fatto vedere qualcosa di meglio con i trequarti, bravi a esplorare il campo con dei calci da cui sono scaturite le due mete.

Per l’under 16 dei Canguri invece una sconfitta per 34-7 contro il Vasari Arezzo primo in classifica. Primo tempo a senso unico per i toscani, con i ragazzi pesaresi che non riescono ad essere efficaci nell’ uno contro uno e gli avversari abili sia a sfruttare questo vantaggio sia nel gioco al largo, nonostante il campo fosse in condizioni pietose. Nel secondo tempo invece, i Canguri vengono fuori, concedendo una sola meta agli avversari e segnando quella dell’orgoglio con Felipe Solari che detta un riciclo sui 10 metri e riesce in tuffo a raggiungere l’ambita “linea”.

Tutto pronto invece per l’accoglienza dei giovani del Partizan Belgrado che questo fine settimana saranno in città. I ragazzini under 15 infatti arriveranno a Pesaro nella giornata di venerdì, quando si alleneranno con i ragazzi di Pesaro contro cui giocheranno il giorno successivo, per poi vedere la partita fra la Guidi Impianti Pesaro e il Cecina domenica pomeriggio.

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>