Marchio Ospitalità per 33 strutture ricettive della nostra provincia, Drudi: “Lavoriamo per il Porto di Pesaro, aeroporto di Fano e Fano-Grosseto”

di 

7 febbraio 2014

PESARO – «Sviluppare l’economia dell’accoglienza significa sviluppare il sistema infrastrutturale: lavorando in modo sistematico ed efficace su questo settore, si può cogliere il nostro obiettivo prioritario, che è agevolare l’arrivo dei turisti». Il presidente camerale Alberto Drudi ha fatto il punto sul turismo e sulle sue prospettive future, stamane nella sede centrale in corso 11 Settembre durante la cerimonia per la consegna del Marchio Ospitalità Italiana a 33 strutture ricettive della nostra provincia. Gli imprenditori premiati hanno gremito in ogni ordine di posto la sala del Collegio mercantile. Presenti inoltre i dirigenti di categoria, gli amministratori dei Comuni interessati (tra i quali i vice sindaco di Pesaro e Fano, rispettivamente Enzo Belloni e Maria Antonia Cucuzza, l’assessore urbinate Attilio Fini e il sindaco di Gabicce, Corrado Curti), il questore Felice Lagala e il vice prefetto Antonio Angeloni, che ha colto l’occasione per sottolineare la coesione fra le istituzioni locali.

Il vice presidente camerale, Amerigo Varotti, ha ricordato «l’impegno profuso dall’ente per attivare un volo diretto fra l’aeroporto Raffaello Sanzio di Falconara e la città di Ekaterinburg, la capitale nella regione dello Sverdlovsk, con cui il nostro sistema economico intrattiene proficui rapporti economici, rafforzati dalla recente visita istituzionale di una delegazione russa». «Il volo per collegare Mosca è già consolidato – ha aggiunto il dirigente Mario Ruggini – ora la Regione sta lavorando a collegamenti con Berlino e Dusseldorf, oltre che su scali della Scandinavia e del Benelux».

Al tavolo dei relatori, inoltre, l’assessore provinciale Renato Claudio Minardi: «Sta dando ottimi risultati l’attività per promuovere la nostra offerta turistica, sviluppata in sinergia con Camera di commercio e Regione. La cerimonia odierna è la riprova ulteriore dell’attenzione posta alla qualità dell’accoglienza, che deve mantenersi sugli attuali ottimi livelli».

Prima della cerimonia per consegnare il Marchio Qualità Italiana a 24 hotel, 5 country house e 4 campeggi, il presidente Drudi ha illustrato i principali impegni infrastrutturali a favore del turismo e del suo ulteriore sviluppo: «Puntiamo a ottenere i finanziamenti per il secondo stralcio dei lavori al porto di Pesaro, il completamento della superstrada Fano-Grosseto e la nuova pista dell’aeroporto a Fano. Voglio dire in particolare che quest’ultima infrastruttura è strategica in funzione degli arrivi turistici e non possiamo permetterci di perdere le risorse stanziate da Enac. Tutto deve essere fatto nel rispetto dell’ambiente e del territorio, ma certe occasioni non devono essere perse. Ricordo inoltre che siamo stati i primi a intervenire per ripristinare le fermate dei treni a lunga percorrenza. Insieme con Provincia e Regione, inoltre, continueremo a promuovere la nostra offerta turistica con scelte mirate nei Paesi di principale interesse, come stiamo già facendo, e a garantire il nostro concreto sostegno a manifestazioni sportive e culturali di forte richiamo: Ginnastica in festa, Popsophia e Passaggi solo per fare qualche esempio più recente fra decine di altri significativi esempi». In conclusione un richiamo allo stato dell’economia locale e alla «crisi davvero pesante che continua a investirla». Il presidente Drudi ha illustrato le misure adottate per consolidare le imprese locali e incentivarne il protagonismo sui mercati internazionali.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>