Doppia risposta di classe del Volley Pesaro che espugna Todi e torna al terzo posto

di 

9 febbraio 2014

TODI – PESARO 0 – 3

 

TODI: Venturi, Angelelli, Loddo, Lo Cascio, Ghezzi, Testasecca, Mancuso, Brizi, Antignano, Santin, Piccari (L), Ribelli. All. Sanna.

 

PESARO: Spadoni ne, Carraro, Boriassi, Micheletti (L) ne, Zuccarini, Natale, Fiesoli, Salvia, Battistelli (L), Trinci, Sacchi, Gioia. All. Bertini.

 

ARBITRI: Serena e Tarchi.

 

PARZIALI: 24-26;

 

NOTE: al seguito della squadra pesarese undici magnifici Balusch.

 

Gli undici Balusch in tribuna a Todi: a loro il grazie di società, allenatore e squadra

Gli undici Balusch in tribuna a Todi: a loro il grazie di società, allenatore e squadra

PESARO – Due risposte di gran classe del Volley Pesaro. La prima è della società, firmata dai due presidenti Barbara Rossi e Giancarlo Sorbini, che offrono ai Balusch il biglietto per assistere alla partita, prima giornata del girone di ritorno.

 

La seconda della squadra allenata da Matteo Bertini che espugna un campo difficile, dove nell’ultima di andata era caduta Filottrano. Il coach marottese aveva chiesto alle ragazze di fargli capire – nelle prime tre giornate di ritorno – se il Volley Pesaro è in grado di puntare ai playoff. La prima sensazione è molto positiva, anche perché Fiesoli e compagne erano arrivate nella splendida cittadina umbra accompagnate dalla pressione di dovere conquistare tutti i punti per non perdere terreno rispetto alle dirette concorrenti per la seconda fase.

 

PRIMO SET: subito in evidenza Salvia (primo tempo e battuta vincente), ma anche Zuccarini, tanto che l’1-4 esterno obbliga Sanna a fermare il gioco. La risposta è positiva, perché la centrale Rachele Testasecca mette giù due ace. Una spinta al recupero prima e al sorpasso poi: 7-5. Zuccarini accorcia, ma al primo time-out tecnico umbre avanti die due. Pesaro fatica a impostare, ma anche a difendere: 10-6. Fiesoli (splendida pipe) e muro, poi Carraro, quindi ace di Boriassi (11-10), ma le tuderti non mollano la presa e nonostante un gran muro di Gioia mantengono un discreto margine al secondo time-out tecnico: 16-13. Scatenata dal muro vincente, entra in scena Caterina Gioia che replica a Ghezzi, utilizzata opposto con Mancuso ancora in panchina. Sul 18-16 umbro, una freeball (bagher di Battistelli) regala un punto preziosissimo. Pesaro impatta e sorpassa trascinata da capitan Fiesoli (20-21). Replica immediata delle umbre dopo un time-out discrezionale chiesto da Sanna: 22-21. Bertini ferma il gioco e manda in campo Trinci. Todi sbaglia, non Gioia: 22-23. Una gran fast di Testasecca per la parità a 23. Primo tempo di Salvia, battuta sbagliata di Fiesoli, si va ai vantaggi, che Gioia chiude prima con un grande attacco incrociato, poi con un muro! 24-26, primo set per Pesaro.

 

SECONDO SET: Zuccarini spezza l’equilibrio con un ace (2-5), ma poi sbaglia la battuta. Gioia fissa il 5-8 al primo stop tecnico. Si mette in evidenza Antignano, centrale dalla fast micidiale, ma Gioia, Zuccarini e Fiesoli fissano il più 4 esterno: 7-11. Todi sembra accusare il colpo: 10-16 (ennesimo ace di Zuccarini). Con una Fiesoli scatenata, Pesaro vola 10-19. Time-out discrezionale. Si riprende con un attacco fuori di Fiesoli e una palla molto dubbia assegnata alla squadra di casa: 13-19. Bertini ferma il gioco, ma Todi sente che è arrivato il suo momento, mentre l’attacco pesarese è in difficoltà con Fiesoli. Bertini ferma ancora il gioco, ma il tabellone indica 18-20 (punto di Lo Cascio). Un muro di Salvia evita il meno 1 umbro, ma Fiesoli sbaglia il servizio: 21-23. Zuccarini mette a terra il 24° punto, ma Salvia fallisce la battuta. A chiudere il set ci pensano le umbre che sbagliano l’attacco: 22-25 e 2 set a 0 per il Volley Pesaro.

 

TERZO SET: Lo Cascio al servizio porta Todi sul 2-0. Gioia e Zuccarini impediscono la fuga: 2-2. Antignano non è solo fast: un suo gran primo tempo riporta avanti le ragazze di casa. Ghezzi e Lo Cascio in evidenza, ma Pesaro è sempre lì (5-4). Anzi, un muro di Carraro pareggia le sorti a 6. Poi un break negativo: 11-6. Bertini deve fermare il gioco. Una fuga tuderte, con eventuale terzo set vinto dalle ragazze di Sanna potrebbe cambiare volto alla partita; meglio non concedere alcuna confidenza. Carraro prima mura poi centra un ace, ma due attacchi errato di Gioia vanificano il recupero: 16-12. Todi aumenta il vantaggio con Mancuso, tornata in campo dopo l’infortunio di Rieti: 17-12. Replica Fiesoli. Entra Trinci e mura Mancuso. Incomprensione offensiva di Todi, muro di Boriassi per il 17-16. Entra Sacchi e propizia un attacco vincente della centrale carrarese: 17 pari. Si prosegue a braccetto fino al 20 pari, la palla sembra non cadere più, ma è Pesaro ad avere la meglio, sorpassando e allungando: 20-22. Sul 21-22, Testasecca sbaglia la battuta. Todi si riprende subito (22-23), ma poi commette invasione. Sul 22-24, due palle match. Basta la prima, perché Mancuso spedisce fuori: 22-25. Le ragazze corrono sotto la curva a ringraziare i Balusch per il sostegno ricevuto durante tutta la partita, soprattutto nei momenti difficili. Anche coach Bertini, soddisfatto della prestazione della squadra, ringrazia i magnifici tifosi, che a loro volta ringraziano la società per l’omaggio. “Davvero un bel gesto”, commentano. Un gesto di classe.

 

La classifica

 

Perugia 34

Olbia 33

Pesaro 32

Casette 31

Bastia e Filottrano 30

Firenze 20

Loreto 19

Todi e Rieti 14

Figline Valdarno 12

Pagliare 11

Trevi 10

Cagliari 4

 

Pu24.it ringrazia Filippo Masini per la preziosa collaborazione

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>