La Vis non sfata il tabù leoncello: a Jesi finisce 0-0

di 

9 febbraio 2014

JESINA – VIS PESARO 0-0
JESINA (4-4-2): Tavoni; Campana, Tombari, Alessandrini, Carnevali (40′ st Sassaroli); Cardinali N., Berardi, Strappini M., Cardinali M.; Traini, Pierandrei (26′ st Mbaye). A disp. Giovagnoli, Tullio, Gasparini, Strappini S., Conte, Bastianelli, Castaldo. All. Bacci
VIS PESARO (4-4-2): Foiera; Dominici E. (44′ st Di Carlo), Cusaro, Pangrazi (26′ st Martini), Dominici G.; Bianchi, Torelli A., Omiccioli, Bugaro; Costantino, Chicco (1′ st Ridolfi). A disp. Francolini, Martini, Bartolucci, Torelli G., Rossoni, Rossi, Pieri. All. Magi
ARBITRO: Serani di Foligno
NOTE: giornata soleggiata e temperata ma a tratti ventosa, terreno di gioco sconnesso, spettatori 800 circa compresi il centinaio di tifosi vissini; ammoniti Campana, Carnevali, Strappini M., Dominici E., Cusaro; angoli 3-6, recupero 0+

 

JESI (Ancona) – La Vis non riesce a sfatare un tabù lungo 46 anni. E’ dal lontano 1968, dai tempi del primo Angelo Becchetti, che i pesaresi non espugnano il Carotti, tana della Jesina che quest’anno con Bacci si candida per l’appellativo di sorpresa stagionale. Finisce 0-0 un match in cui i Magi boys giocano veramente bene per mezz’ora, l’ultima della prima frazione. Di contro i leoncelli sono meno manovrieri ma alla fine ci vorrà il miglior Foiera per blindare un pareggio che per quello che si è visto è giusto.

Magi che ritrova Chicco, lanciandolo dal primo minuto, col rientro di Bianchi (squalificato negli ultimi due turni) l’escluso dall’undici titolare è addirittura Ridolfi. Scelte sorprendenti anche in difesa, dove rimane fuori Martini. I centrali – Cusaro e Pangrazi – sono affiancati dai gemelli Dominici. Jesina senza l’infortunato Tafani, lo squalificato Rossini e l’acciaccato Pericolo. Pierandrei recupera all’ultimo, agendo in attacco a supporto della punta romagnola Traini. La cronaca:

 

PRIMO TEMPO

7′: punizione laterale di Marco Strappini, sul secondo palo svetta Nicola Cardinali che non è riuscito a inquadrare la porta.
11′: bravissimo Berardi a imbucare per Traini che supera Cusaro e a tu per tu con Foiera lo chiama al grande intervento. Il portierone biancorosso respinge da terra.
14′: tiro di Alberto Torelli, Tavoni si allunga sulla propria destra e respinge la conclusione dell’under rossiniano.
17′: tiro dalla lunga di Costantino che rimbalza davanti a Tavoni che per poco non la combina grossa. La sfera sbatte sulla traversa e rimane in campo. Occasionissima Vis.
18′: risponde la Jesina con Traini che da posizione impossibile – sulla linea di fondo cioè – non trova la porta.
19′: cross da destra di Nicola Cardinali, testa di Traini: blocca Foiera.
24′: punizione di Costantino molto potente dal vertice di sinistra dell’area di rigore: Tavoli respinge.
28′: Eugenio Dominici entra in area, cade a terra a contatto con un avversario: l’arbitro lo ammonisce.
30′: azione tambureggiante dei vissini, Bianchi crossa per Costantino: tiro di prima intenzione ma Tavoni stavolta è perfetto.
31′: Costantino dai 30 metri, su un calcio d’angolo allontanato dalla Jesina, prova il gran gol al volo… sfera fuori.
37′: tiro di Bugaro di destro dal limite, Tavoni in due tempi.
45′: nemmeno un secondo di recupero. All’intervallo è Jesina 0 Vis Pesaro 0.

 

SECONDO TEMPO

1′: fuori Chicco dentro Ridolfi.
2′: tiro Costantino, devia Tavoni. L’azione prosegue, ancora Costantino al tiro, sfera alta.
15′: contropiede Jesina, miracolo di Foiera su Pierandrei. Sul corner successivo Foiera ancora super sul colpo di testa di Berardi. E’ la terza superparata del portierone biancorosso, in un match in cui la Vis gioca ma la Jesina comunque è andata vicina al gol tre volte.
26′: esce Pangrazi infortunato, entra Martini che va a fare il centrale con Cusaro. Primo cambio anche per Bacci: dentro Mbaye per Pierandrei.
33′: Traini cade in area a contatto con Cusaro. Timide proteste ma l’arbitro fa giustamente proseguire.
34′: colpo di testa di Mbaye abbondantemente fuori.
35′: punizione per la Vis tra le proteste jesine (Alberto Torelli a terra). Batte Omiccioli, respinge la barriera.
38′: Mbaye in rovesciata anticipa un compagno meglio piazzato, Berardi per la precisione, che lo manda a quel paese.
44′: entra Di Carlo per Eugenio Dominici.
45′: 4 minuti di recupero.
49′: dopo 4′ di recupero finisce in parità: Jesina 0 Vis 0

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>