Per gli studenti del Genga una borsa di studio per riqualificare un edificio del parco

di 

10 febbraio 2014

Borsa di studio per gli studenti del Genga per riqualificare edificio del parco Giancarlo ParasecoliPESARO – Una borsa studio per gli studenti dell”istituto per geometri G. Genga di Pesaro. A metterla a disposizione anche per l’anno accademico 2013-2014 è l’associazione Honorable Order Of Kentucky Colonels, presieduta da Antonio De Filippis, impegnata in attività di sostegno sociale e culturale rivolto con particolare attenzione ai giovani. Tema della borsa di studio: “L’Uomo e la Città”; previsto un premio di 500 euro per il primo classificato e di 250 euro per il secondo.

La disponibilità  della borsa studio è stata comunicata agli studenti durante un incontro svoltosi nell’aula magna dell’istituto Genga. Il dirigente scolastico Paolo Barchiesi e il  professor Stefano Bocconcelli hanno accolto con entusiasmo la proposta, invitando a partecipare al bando gli studenti delle classi quarte.

“L’obiettivo è quello di realizzazione un progetto che dovrà tener conto delle tematiche di sostenibilità e di efficientamento energetico – spiega l’assessore comunale all’ambiente Giancarlo Parasecoli -, in linea con il Protocollo di Kyoto, le direttive europee e il nostro Piano delle azioni per l’energia sostenibile”.  Il Comune di  Pesaro ha dato il patrocinio all’iniziativa.

In particolare l’ufficio Energia, in collaborazione con il responsabile energia e sostenibilità Annarita Santilli, provvederà alla raccolta dati e documentazione cartacea necessari per sviluppare il bando, avendo individuato un edificio di proprietà comunale ritenuto idoneo al progetto.

Si tratta della casa colonica ricadente all’interno del parco Miralfiore, attualmente utilizzata a deposito, ritenuta adatto per essere sottoposta a un  progetto di ristrutturazione, dando l’opportunità agli studenti di effettuare anche un sopralluogo e il rilievo del fabbricato. L’assessore Parasecoli coglie quindi l’occasione per ringraziare l’istituto “Genga” che ha accolto il progetto, gli uffici comunali e Marche Multiservizi, che gestisce il parco Miralfiore.

All’iniziativa hanno dato il proprio patrocinio anche la Fondazione Italiana di Bioarchitettura di Pesaro e Urbino e i Giovani Architetti di Pesaro A+, offrendo la propria collaborazione in ambito di sostenibilità ed efficientamento energetico.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>