William Hill: gioco e scommesse dal 1934

di 

11 febbraio 2014

William Hill nel campo delle scommesse sportive è un vero e proprio titano, non solo in Gran Bretagna, dove la società venne fondata, ottanta anni fa.

Gioca in grande, non a caso è uno dei suoi più fortunati e conosciuti claim. L’azienda ha aperto i battenti nel nostro mercato nel 2011, e nel 2010, per dare qualche numero statistico ha avuto un ricavo netto di 1,2 miliardi di euro. Sono numeri vertiginosi per una sala da giochi e azienda di scommesse sportive che non a caso è entrata anche nella Borsa Valori, a rimarcare la sua leadership nel suo settore.

Casinò, scommesse sportive e gioco online, su www.williamhill.it/  è possibile scegliere cosa e come giocare. Oltre alle sedi fisiche site in tutto il Regno Unito e nella Repubblica d’Irlanda, William Hill si muove con enorme successo nel web e da dieci anni per incrementare il proprio bacino di utenti anche sulle frequenze radio, con William Hill Radio, notizie, broadcasting e anticipazioni di tutto ciò che riguarda il suo universo. Attualmente è presente anche su iTunes.

Inizia ad espandersi all’estero con la prima sede aperta a Gibilterra, nel 2009. Sempre nello stesso anno apre una sede in India. Il 2012 è l’anno dello stato del Nevada, negli Usa.

Dopo aver aperto una sede anche in Italia, visto il mercato in crescita e in espansione annuncia di voler conquistare anche il mercato australiano nel 2013. Con una politica aziendale e di marketing aggressiva ma efficace, William Hill è stata sponsor della squadra di calcio spagnola del Malaga, dal 2009.

Come azienda operante nelle scommesse sportive è una delle più conosciute e blasonate, William Hill nel settore del gioco online, casinò e sale da gioco ha presto dettato la linea con la sua esperienza nel settore e la professionalità che da sempre la contraddistinguono.

 

 

Tags: , ,

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>