Congresso regionale Pd, Ucchielli: “Facciamo chiarezza sulla direzione: nessuno dei presenti aveva eccepito né contestato”

di 

12 febbraio 2014

 

Palmiro Ucchielli

Palmiro Ucchielli nella foto Giardini

ANCONA  – “Per chiarezza d’informazione – interviene Palmiro Ucchielli, segretario regionale del Partito Democratico – onde evitare ulteriori polemiche, mi corre l’obbligo di precisare quanto segue:

1) La Direzione regionale è stata regolarmente convocata in data 17 gennaio 2014 con comunicazione mail inviata a tutti i componenti della stessa, quindi immediatamente dopo la Direzione nazionale del 16 gennaio che ha licenziato il Regolamento nazionale quadro con il quale si stabiliva la data di svolgimento dell’elezione dei Segretari e delle Assemblee regionali per il giorno 16 febbraio;

2) La Direzione si è tenuta il giorno 22 gennaio alle ore 15 con il seguente odg: 1) situazione politica e convocazione congressi; 2) approvazione Regolamento regionale per l’elezione del Segretario e dell’Assemblea regionale; 3) nomina Commissione regionale per il Congresso; 4) nomina del revisore per esame bilancio consuntivo 2013; 5) varie ed eventuali;

3) Il sottoscritto e il Tesoriere Piccinini hanno tenuto le relazioni sui singoli punti, a cui è seguita la discussione (sono intervenuti Busilacchi, Piccinini, D’Alessio, Ceriscioli, Gostoli) e le conseguenti deliberazioni che sono state assunte tutte all’unanimità dei presenti. In particolare si è deciso di convocare il Congresso regionale per il 16 Febbraio; di approvare il Regolamento regionale per il Congresso con le integrazioni in esso contenute rispetto a quanto già disposto dal Regolamento nazionale quadro, tra le quali quella di non procedere alla convocazione delle Convenzioni qualora i candidati fossero stati tre o meno di tre, impegnando i Circoli nel periodo dal 27 gennaio al 2 febbraio soltanto nella discussione politica; di nominare la Commissione regionale per il Congresso, confermando sostanzialmente i componenti della precedente Commissione che aveva presieduto ai Congressi provinciali e di Circolo e alle Primarie dell’8 dicembre; di nominare il Sig. Sandro Luchetti revisore contabile;

4) La Direzione all’unanimità ha anche deciso, raccogliendo quanto emerso nella discussione e in particolare sollecitato dal Sindaco di Pesaro, componente presente alla Direzione, Luca Ceriscioli, di chiedere un parere alla Commissione nazionale di Garanzia per il Congresso rispetto all’interpretazione dell’art. 21 comma 2 lettera a) dello Statuto nazionale e dell’art. 8 comma 1 del Regolamento nazionale quadro, inerenti l’incandidabilità a Segretario regionale dei Sindaci di capoluogo di provincia. Parere poi ribadito dalla Commissione regionale per il Congresso in data 27 gennaio e che ha ricevuto risposta inequivocabile dalla Commissione nazionale di Garanzia per il Congresso in data 30 gennaio 2014 ;

5) Per completezza d’informazione si aggiunge che nessuno dei presenti in quella sede ha eccepito rispetto alla presenza del numero legale, né contestazioni in merito sono avvenute nei giorni immediatamente successivi la riunione del 22 gennaio. Tra l’altro l’art. 48 dello Statuto regionale recita: “Tutte le votazioni previste dal presente Statuto, se non espressamente e diversamente previsto, si effettuano in modo palese a maggioranza dei presenti di detti organismi”, così come il Regolamento nazionale quadro fa sempre riferimento ai “votanti” (vedi ad esempio l’art. 3 comma 2) e mai ai “componenti” degli organismi. Aspetto quello del numero legale che andrebbe, infine, di fatto valutato anche alla luce dei componenti nel frattempo non più iscritti al Pd.

 

In attesa della decisione definitiva della Commissione nazionale di Garanzia, cui ci atterremo, ritengo che si debba quanto prima superare la fase di astio e polemica ed occuparci dei problemi della comunità marchigiana.

 

 

Il segretario regionale del Pd Marche

Palmiro Ucchielli

 

 

 

 

3 Commenti to “Congresso regionale Pd, Ucchielli: “Facciamo chiarezza sulla direzione: nessuno dei presenti aveva eccepito né contestato””

  1. Luciano scrive:

    Siete messi veramente male… A Roma, ad Ancona e a Pesaro.PD? PerDiamo

  2. luca scrive:

    Le primarie sono per la gente e voi Ucchielli,Mezzolani e compagni avete paura della gente. Comi può vincere solo se corre da solo,ma senza la gente perchè non andrà a votare nessuno! giusto le truppe residue che vi sono rimaste!

  3. GIno scrive:

    Lo spettacolo è desolante. Desolante a Pesaro, desolante ad Ancona, desolante a Roma con la sfida Letta- RenzI.
    CRAXI, FORLANI E CIRINO POMICINO ERANO DEI GIGANTI….

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>