Da Cattolica con furore: Antonelli 1° anche nei test di oggi a Valencia, tra i primi 7 ci sono anche Fenati, Bagnaia e Bastianini. Tonucci, che jella!

di 

12 febbraio 2014

Da Cattolica con furore. Non troviamo altro modo per dire quanto ci rallegra il fatto che, con temperature più alte rispetto alla giornata di ieri, quindi con condizioni quasi ottimali, la musica non sia cambiata per null.

Antonelli, una scheggia di Cattolica a Valencia

Antonelli, una scheggia di Cattolica a Valencia

Anzi: Niccolò Antonelli si è confermato ancora al primo posto della classifica dei tempi con un crono di 1’39”454, che la dice lunga sul  suo stato di forma. Cinque millesimi inferiore alla pole di Alex Rins dello scorso novembre, ma soprattutto mezzo secondo sotto il suo stesso riferimento di ieri.

“Ragazzi, sono davvero molto contento di questa giornata di lavoro perché, a prescindere dal tempo sul giro, siamo riusciti a migliorare ancora un po’ la moto e ora siamo veramente vicini a quello che possiamo definire un setting ideale. Ovviamente si può sempre migliorare in tante aree, ma a questo punto si tratta più che altro di affinamenti: in particolare, credo ci sia ancora un certo margine per progredire sia in ingresso che in uscita di curva. Oggi le condizioni della pista erano migliori rispetto al primo giorno e molti piloti hanno abbassato i propri tempi, ma noi siamo ancora lì davanti! E questo è molto importante”.

Meccanici e tecnici al lavoro nel box Gresini

Meccanici e tecnici al lavoro nel box Gresini

Le Ktm hanno fatto la parte del leone oggi, conquistando le prime sette posizioni della classifica dei tempi. Al secondo posto si è piazzato l’australiano Jack Miller. Il pilota del team Red Bull ha cercato oggi di migliorare il feeling con l’anteriore ed ottenere più velocità in curva. Un’altra Red Bull, ma col glorioso marchio Husqvarna, in 3ª posizione: è quella dell’inglese da Danny Kent.

E il Team Sky VR46? Eccovi serviti, con Romano Fenati al quarto posto: l’ascolano ha provato diverse soluzioni, concentrandosi in particolare sulle sospensioni e sul settaggio dell’elettronica riferita al motore. Sceso sotto l’1’40” si è lasciato Isaac Viñales  a oltre mezzo secondo.

Fenati e Bagnaia in azione a Valencia

Fenati e Bagnaia in azione a Valencia

Ma non è finita, perché nei primi sette ci sono la bellezza di 4 italiani, 6° si è infatti piazzato “Pecco” Bagnaia e 7° un magnifico Enea Bastianini, capace di stare davanti a Fenati e Bagnaia per qualche ora.  “Oggi sono partito con più grinta e sono riuscito subito ad abbassare il tempo di ieri: mi è stato utile girare più veloce perché siamo riusciti a capire diverse cose interessanti per migliorare, sia dal punto di vista dell’assetto che dal punto di vista del mio stile di guida. Sta andando tutto bene, anche meglio del previsto, ma credo comunque di avere ancora un certo margine da sfruttare: domani voglio provare a migliorare ancora”. Vinales  è riuscito a scendere sotto il muro dell’ 1’40. A oltre mezzo secondo, un altro spagnolo: Isaac del team Calvo.

La delusione di Hanika, fermo ai box

La delusione di Hanika, fermo ai box

Momento-no per Karel Hanika, campione della Rookies Cup. Il giovane pilota ceco è caduto all’ultimo giro procurandosi una ferita al polso destro. Ha provato a tornare in sella ma il dolore era troppo forte, per cui è stato tenuto a riposo. Gli spagnoli? Latitano per il momento. E la cosa non ci fa stare tranquilli: Rins è nono, Alex Marquez  addirittura ha chiuso 16°: mistero.

Un discorso totalmente a parte merita lo sfortunatissimo Alessandri Tonucci: se si guarda la classifica bisognerebbe preoccuparsi. Ale è ultimo a oltre 4” dal primo. Poi, però, se si leggono bene i risultati, si scopre che Ale ha girato solamente 8 giri (contro la media di 26 degli altri). Ma c’è di più: ieri la moto era stata “accesa” solo alle 16 dopo aver montato il motore ai box. Sceso in pista, Tonucci ha fatto poche tornate poi la moto è stata riportata ai box per un grave problema tecnico (restava accelerata) e fine delle prove.

Tonucci spera di rifarsi domani

Tonucci spera di rifarsi domani

Oggi  nuovo problema, questa volta per un difetto di fabbricazione  di un elemento della frizione che, con l’aumento delle temperature si dilata troppo. Sia chiaro, tutti problemi che troveranno soluzione nella nottata e così domani Alessandro potrà finalmente fare il suo test come tutti gli altri. Rimane l’amarezza di aver gettato al vento due giorni di prove ma, come si suol dire in questi casi, è sempre meglio che queste cose accadano nei test e non in gara. E c’è ancora abbastanza tempo per recuperare e siamo convinti che questo avverrà tra breve.

Per quanto riguarda la moto 2 lo spagnolo Tito Rabat ha chiuso la seconda giornata dei test in cima alla classifica dei tempi con un buon 1’35”155, ottenuto proprio nella sessione conclusiva. Lo spagnolo del team VDS Racing è riuscito a girare oltre 1” più veloce del miglior tempo fatto registrare ieri da Mika Kallio. Al 2º posto la Suter di Thomas Luthi. Lo svizzero, che ha chiuso con un ritardo di appena 3 decimi, si è concentrato soprattutto sul telaio, molto simile alla versione 2013, ma a breve dovrebbe subire un aggiornamento. In terza posizione l’altro alfiere del team VDS Racing, Mika Kallio.

Per De Angelis il 2014 inizia bene

Per De Angelis il 2014 inizia bene

Subito giù dal “podio”, le Suter del team Mapfre Aspar con gli spagnoli Jordi Torres e Nico Terol, seguiti da altri due spagnoli del Team Pons, Maverick Viñales e Julian Simon.  Seguono in classifica il giapponese Nakagami e, primo degli “italiani”, anche se corre con i colori di San Marino, il nostro Alex De Angelis che quest’anno corre con il Team Tasca che dopo i gravi problemi ieri (una gomma disintegrata dopo appena 6 giri) oggi si è impegnato a fondo  fino a recuperare gran parte del tempo perso ieri. Ancora alla ricerca del feeling con le proprie moto sia Franco Morbidelli (18°) sia Lorenzo Baldassarri (25°) con distacchi superiori ai 2” da Rabat. Tranquilli comunque: siamo al primo vero test della stagione: c’è tutto il tempo per migliorare e presentarsi in Qatar nelle migliori condizioni.

Domani, intanto, il terzo ed ultimo giorno di test per moto 2 e moto 3, con inizio alle ore 10 locali (un’ora in più rispetto all’Italia).

Un commento to “Da Cattolica con furore: Antonelli 1° anche nei test di oggi a Valencia, tra i primi 7 ci sono anche Fenati, Bagnaia e Bastianini. Tonucci, che jella!”

  1. SMANETTONE scrive:

    Bel titolo da cattolica con furore e forza “Tonu” tieni duro che la sf…ortuna gira…

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>