Volley: l’urbinate Lorenzo Micelli a caccia della terza Champions League. In semifinale grande sfida con Giovanni Guidetti

di 

14 febbraio 2014

Lorenzo Micelli bacia uno dei tanti trofei vinti (dalla sua pagina Facebook)

Lorenzo Micelli bacia uno dei tanti trofei vinti (dalla sua pagina Facebook)

URBINO – L’urbinate Lorenzo Micelli andrà a caccia della terza Champions League, della vecchia Coppa dei Campioni che ha vinto due volte (2008(09 e 2009/10) alla guida della Foppapedretti Bergamo.

Micelli ha condotto l’Eczacibaşi Istanbul al successo nel playoff con l’Omicka Omsk. Le turche, che avevano vinto la gara di andata in trasferta (3-1), si sono ripetute in casa (3-0), pure facendo a meno di Harmotto (infortunata da tempo) e Havelkova, non utilizzata.

Eppure la differenza di valori in campo è stata incredibile, con le turche che hanno avuto la solita strepitosa Neslihan Demir (18), ma anche un’ottima Senna Ušić. L’ex pesarese ha realizzato 11 punti, con 3 muri. Il muro è stato un fondamentale in cui si è confermata bravissima l’ex Bergamo Maja Poljak (10 punti con 5 muri). Pensate che nel primo set la squadra di Micelli ha attaccato con il 25 per cento (6/24), ma ha murato 6 volte, servito 3 ace e costretto le siberiane a 10 errori offensivi.

L’unica “russa” che ha provato a fare qualcosa è stata Nancy Carrillo (10), cubana.

In semifinale, l’Eczacibaşi Istanbul se la vedrà (Baku, Azerbaigian, 15 marzo) con le concittadine della Vakifbank. Sarà un derby turco, ma anche una sfida italiana fra i due allenatori Micelli e Giovanni Guidetti. Nell’altra semifinale, Rabita Baku contro Dinamo Kazan. Due allenatori italiani e tante ex del nostro campionato, in particolare della Robur Pesaro.

Ovvio che a Urbino si tiferà per Micelli, nella speranza di veder arricchito il suo albo d’oro, che con le due Coppe dei Campioni presenta 1 scudetto turco, 1 Coppa Italia, 1 Coppa di Turchia, 2 Supercoppe di Turchia.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>