Primarie Pd, Ceriscioli diserta le urne: “La partecipazione determinerà il fallimento del percorso congressuale”

di 

15 febbraio 2014

Il sindaco di Pesaro Luca Ceriscioli

Il sindaco di Pesaro Luca Ceriscioli

PESARO – “Il successo o l’insuccesso delle primarie, che si terranno domani, si misurerà con la percentuale dei partecipanti a queste in relazione al tasso di affluenza registrato alle primarie di dicembre che hanno eletto il segretario nazionale”. Lo afferma il sindaco di Pesaro Luca Ceriscioli, che nella giornata di oggi torna a vestire i panni del professore di matematica in vista delle primarie che lo hanno visto escluso dalla competizione per la segreteria regionale del Pd delle Marche.

“Inoltre – spiega Ceriscioli – per capire se la partecipazione sarà alta o bassa, la percentuale va confrontata con gli stessi dati che si registreranno nelle regioni limitrofe. Sara la prima volta, anche per me, che diserterò i seggi delle primarie. Non era mai accaduto, infatti, che una parte importante del partito non fosse rappresentata e che il dibattito congressuale arrivasse a toccare livelli così bassi e svilenti. Il numero dei partecipanti alle primarie misurerà quanto questo abbia delegittimato tutto il gruppo dirigente regionale che non ha voluto prendere atto del fallimento di questo percorso congressuale e provare a disputare una nuova e vera competizione basata su un confronto aperto tra i vari candidati e la pluralità delle proposte”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>