Fano, il Comune informa: Processionaria, un insetto da eliminare ora. Ecco come

di 

20 febbraio 2014

FANO – Attenzione alla processionaria, che va eliminata proprio in questo periodo. La processionaria del pino è un insetto che nella fase larvale è piuttosto dannoso per l’uomo e gli animali domestici, in quanto presenta sul corpo ciuffi di peli urticanti che provocano irritazioni cutanee, degli occhi e delle vie respiratorie. I nidi sono inconfondibili: si tratta di un bozzolo di colore bianco (in autunno – inverno) e marrone (negli altri periodi), posizionato alle estremità dei rami (preferibilmente esposti verso sud), con dimensioni variabili da 10 a 20 cm.

 

I metodi di intervento prevedono il taglio dei rami con presenza di nidi o l’utilizzo di insetticidi da ingestione. Nel periodo di massima pericolosità, che coincide con i mesi di aprile e maggio quando le larve scendono dai nidi per interrarsi in caratteristiche lunghe file (da cui il nome “processionaria”), non è utile intervenire in alcun modo in quanto i nidi sono pressoché vuoti (ed è inutile tagliarli) e le larve non si alimentano più (rendendo vano l’uso degli insetticidi). Pertanto è necessario agire preventivamente, tagliando l’apice dei rametti su cui si trovano i nidi, non oltre i mesi di gennaio – febbraio.

 

La lotta alla processionaria del pino è obbligatoria ai sensi del Decreto del MiPAAF del 30/10/2007 “Disposizioni per la lotta obbligatoria contro la processionaria del pino Traumatocampa (Thaumetopoea) pityocampa”.

 

Si ricorda che nel Comune di Fano vige l’Ordinanza Sindacale n. 13 del 13/04/2010, che impone l’eliminazione dei rami infestati e la distruzione dei nidi ai privati che abbiano piante con Processionaria.

 

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>