Il Volley Pesaro a Firenze. Bertini: “E’ una partita a rischio. Dobbiamo ritrovare le nostre sicurezze, ma sono contento della reazione delle ragazze”

di 

21 febbraio 2014

I consigli di Matteo Bertini alle ragazze di Volley Pesaro (dalla pagina Facebook della società)

I consigli di Matteo Bertini alle ragazze di Volley Pesaro (dalla pagina Facebook della società)

PESARO – Il Volley Pesaro gioca sabato sera (ore 18,30) a Firenze, ospite del San Michele, società storica legata alla Comunità Giovanile fondata nel 1959 da don Mario Lupori che intendeva promuovere fra i giovani attività ricreative, sportive dilettantistiche e culturali.

Coach Bertini, ci raccontava Carol Zuccarini che le ragazze hanno reagito nel migliore dei modi alle critiche espresse subito dopo la sconfitta casalinga con Loreto.

“Sì, le ragazze sono tornate in palestra con lo spirito giusto, con maggiore voglia. Come diceva Carol, non è che le ragazze non si sacrificano… Si tratta, però, di mettere più attenzione e – anche se a me non piace la parola – più grinta nelle partite e in allenamento. Le mia parole erano un po’ provocatorie, ma l’effetto sortito è quel che volevo”.

C’era il rischio di ottenere l’effetto opposto…
“Alla ripresa degli allenamenti, abbiamo fatto una chiacchierata. Un colloquio amichevole, perché a me piace avere un rapporto schietto con le giocatrici. Loro lo sanno…”.

Vi siete chiariti?
“Non c’era niente da chiarire; io ho espresso la mia delusione. Le ragazze erano altrettanto deluse per come era arrivata la sconfitta. Ci siamo detti quel che dobbiamo fare in più per giocare in B1 ad alto livello. Poi subito al lavoro. Secondo me, il colloquio ci ha fatto ripartire con il piede giusto”.

Carol Zuccarini, grazie alla grande esperienza, ha capito che la sua delusione era figlia della fiducia che lei ha nella squadra.
“Su questo non c’è dubbio. Credo che abbiamo allestito un gruppo per stare nei primi posti del girone, ma – come diceva Carol – durante una stagione ci può stare un piccolo calo fisiologico e quindi una sconfitta come quella con Loreto. E’ ovvio che c’erano in palio tre punti pesanti che, non conquistati, ci hanno allontanato dalla vetta della classifica. Però, come ho detto già sabato scorso, non siamo a 10 punti dal terzo posto, ma a 2 sole lunghezze dai playoff e il tempo per recuperare non manca. Dovremo vincere uno scontro diretto in più. Ci siamo messi noi in questa situazione, siamo noi che dobbiamo venirne fuori”.

Magari lei dissentirà totalmente, ma – a prescindere dalla sconfitta – mi ha colpito molto, seguendo la diretta in streaming tra la Lardini e la Gecom Security, il livello espresso sia dall’ex capolista sia, soprattutto dalle ragazze di Filottrano: attente in difesa, aggressive in attacco. Mi è parso superiore al vostro.
“Ogni partita fa storia a sé. In casa con Perugia, abbiamo dimostrato di avere un altro livello. Il momento dipende da tante cose, soprattutto dalla settimana di allenamento, dal periodo di carico o di scarico nel lavoro settimanale. Non si possono mettere a confronto due squadre che fanno due partite diverse. E’ vero però che l’impressione che dà Filottrano, quando mette tutto quello che ha, è di essere squadra coesa, che non molla mai e obbliga le avversarie a fare 4-5 attacchi per mettere una palla a terra. La sua impressione è giustificata, ma non dimentichi che con Filottrano, in campionato e in amichevole, abbiamo vinto”.

Come si reagisce a una sconfitta tanto inaspettata quanto dolorosa?
“Ritornando a essere la squadra che eravamo prima. Ritrovando qualche sicurezza in più, provando in palestra. Questa settimana l’abbiamo fatto. Spero che sabato, a Firenze, si veda, perché le ragazze si sono allenate veramente bene. Avevo detto, subito dopo la sconfitta con Loreto, che dovevamo crescere sui colpi d’attacco, perché tiriamo sempre la stessa palla. Già mercoledì, nell’allenamento congiunto con Gabicce, abbiamo mostrato qualcosa. Ciò mi fa ben sperare”.

Siete attesi da una trasferta che, osservando il recente periodo, non sembrerebbe difficile, ma, proprio perché Firenze è reduce da 6 sconfitte consecutive e non vince dal 14 dicembre, la gara s’annuncia ostica. Lo ha detto più volte Alessia Fiesoli, fiorentina doc, lo ha ribadito lei: in casa, il San Michele s’esalta.
“Affronteremo una squadra con caratteristiche particolari: difende molto. Dalla difesa prende fiducia e si carica. Se le fiorentine s’entusiasmano, diventano pericolose. Per quanto riguarda i risultati negativi, l’ultimo – sconfitta a Rieti – è dipeso dalle assenze. Erano senza Torrini, squalificata, e Sacconi, indisponibile. La prima è giocatrice di palla alta determinante per le sorti del San Michele. La seconda è una centrale da 15 punti a partita. Quindi una formazione largamente incompleta e una sconfitta falsa. Ho visto le due sconfitte casalinghe con Olbia e Casette. Con quest’ultima hanno rischiato di vincere, giocando sempre punto a punto. In un set erano avanti di qualche lunghezza, ma non sono riuscite a gestire il vantaggio. Con Olbia non c’è stata partita, merito della squadra sarda. Attenzione, però: Firenze punisce chi l’affronta scendendo in campo molle. Se lo faremo, torneremo a casa con un secco 3-0. E noi sappiamo che se non spingiamo al massimo rischiamo di perdere con tutte. L’abbiamo visto a Cagliari e a Trevi, dove siamo riusciti a recuperare. E’ successo con Loreto, in casa, e si è perso. La partita di Firenze è a rischio, anche perché loro, lontane dalla zona playoff, non hanno niente da perdere. Come Loreto. Non so se recupereranno Sacconi, una giocatrice fondamentale per le loro fortune, ma sono certo che dipenderà molto da come giocheremo noi”.

Una squadra che allinea quattro toscane – Boriassi, Fiesoli, Salvia e Trinci – non dovrebbe scendere in campo molle.

Il programma completo della 16^ giornata, 3^ di ritorno

Sabato 22 febbraio
Ore 15,30: Gecom Security Perugia – Angeli del fango Olbia; Alfieri Cagliari – Fortitudo Città di Rieti
Ore 18,30: CS San Michele Firenze – Volley Pesaro; Lucky Wind Trevi – Valdarno Volley Figline
Ore 21: Lmd Pagliare – Azzurra Casette d’Ete

Domenica 23
Ore 17,30: Lardini Filottrano – Edilrossi Bastia; Todi Volley – Volley Loreto.

La classifica

Olbia 36
Casette e Perugia 34
Bastia e Filottrano 33
Pesaro 32
Loreto 22
Firenze 20
Rieti 17
Figline Valdarno 15
Todi 14
Pagliare 11
Trevi 10
Cagliari 4

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>