Benelli senza barriere, venerdì si riunisce la Commissione vigilanza. E intanto sale la febbre da derby con l’Ancona

di 

25 febbraio 2014

Ridolfi esulta attaccato alla rete di recinzione del Prato: l'abbraccio con la Vecchia guardia tra poco sarà reale

Ridolfi esulta sulla recinzione del Prato: l’abbraccio con la Vecchia guardia tra poco sarà reale

PESARO – L’ultimo passaggio formale prima della firma del prefetto e quindi dell’inizio dei lavori al Benelli. La Commissione di vigilanza e agibilità dei locali di spettacolo si riunirà venerdì. Quindi, ottenuta la firma del dottor La Gala, si potranno abbattere le barriere dal settore Prato dello stadio pesarese e permettere alla Vis di essere la prima società dilettantistica da diversi anni a questa parte a godere di un simile segno di civiltà.

E’ plausibile, dunque, che i lavori – coordinati dal Comune di Pesaro sul progetto del geometra Aroldo Pozzolesi – inizieranno il 17 febbraio (subito dopo il derby con la Recantese del 16) per protrarsi per due settimane scarse. Rimane dunque possibile l’inaugurazione del 30 marzo, in occasione di Vis-Isernia, di cui si parla dai giorni scorsi.

E intanto sale la febbre da derby con l’Ancona (a Pesaro è iniziata la prevendita, leggi qua). Stamane i dirigenti delle due squadre si riuniranno in Questura a Pesaro per parlare degli aspetti organizzativi della supersfida di domenica al Benelli. I tifosi anconetani si preparano all’invasione di massa per quella che considerano una degli ultimi scogli verso il professionismo. La Vis Pesaro ha concesso una prima dotazione di 700 biglietti, ma se non bastassero c’è la possibilità di sommarne altri 400 della vicina tribuna in ferro (c’è già la deroga).

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>