PD, mozione per la progettazione partecipata per la scuola di Carrara e Cuccurano

di 

26 febbraio 2014

Cristian Fanesi*

FANO – Il Partito Democratico ha presentato in Consiglio comunale una mozione per la progettazione partecipata della nuova scuola di Carrara e Cuccurano che sarà discussa nella seduta di questa sera. Purtroppo anche ai fini della campagna elettorale, il tema e le promesse di imminente realizzazione sono state più volte dispensati dalla Giunta di centrodestra: si pensi che già un progetto preliminare è stato approvato nel marzo 2009 (due mesi dopo si votava per le elezioni amministrative) e poi ad ottobre 2012 (nel febbraio successivo si sarebbe votato per le elezioni politiche). Ovviamente quei progetti preliminari sono oggi assolutamente inapplicabili. Inoltre è bene ricordare che attualmente, per quel nuovo plesso scolastico, non esiste né un progetto preliminare valido né un progetto definitivo che sarebbe “appaltabile” e sulla base del quale si potrebbe stimare economicamente e appaltare l’opera. Niente di niente: esiste solo la buona volontà di alcuni tecnici comunali sensibili al tema. Pertanto abbiamo presentato la mozione affinché si possano individuare le forme di finanziamento, si possa accelerare il processo di progettazione ed appalto, si possano coinvolgere oltre che l’ufficio nuove opere del Comune di Fano, l’assessorato all’Istruzione, il Circolo didattico di Sant’Orso con insegnanti e dirigenti, i residenti a cominciare da quelli dei quartieri di Carrara e Cuccurano a concorrere alla finalizzazione di una progettazione che sia il più possibile “partecipata”.

* Capogruppo Pd in Consiglio comunale

 

Mozione per una progettazione partecipata per la nuova scuola di Carrara e Cuccurano

Al Presidente del Consiglio Comunale del COMUNE di FANO

 

La progettazione e la realizzazione di una nuova scuola è un fatto importante per una comunità; per questo la progettazione e la realizzazione di una nuova scuola tra Carrara e Cuccurano rappresenta per tutta la comunità fanese un fatto importante a cui riservare le attenzioni necessarie ed alcune riflessioni.

Progettare e realizzare una nuova scuola è consegnare alle generazioni future un luogo non solo dove assolvere le funzioni educative proprie ma anche quello di rappresentare luogo di formazione civile e sociale.

Costruire una nuova scuola funzionale e adeguata ai tempi è un obbligo per migliorare la scuola pubblica, indirizzare gli sforzi della collettività per combattere l’inerzia della burocrazia e della politica è un’opportunità da cogliere.

La nuova scuola di Carrara e Cuccurano, è in corso di realizzazione come scuola primaria in grado di accogliere tutta l’utenza scolastica del territorio di Carrara, Cuccurano, Falcineto e zone limitrofe, dovrà essere rispondente ai più moderni metodi di insegnamento che contemplino laboratori e le più moderne tecnologie.

Il nuovo edificio poi diventare struttura presso la quale concentrare iniziative culturali e di aggregazione sociale dei quartieri: quello che riteniamo essere un moderno edificio scolastico deve essere aperto e funzionale anche per rispondere alle esigenze della popolazione al di fuori dell’orario scolastico.

La progettazione infine dovrà seguire sia le norme tecniche relative all’edilizia scolastica, contenute in un decreto del 1975 purtroppo non adeguate ai tempi ed alle nuove funzioni, ma anche tenere conto della polifunzionalità delle funzioni che da qui ai prossimi 50 anni la scuola potrebbe svolgere.

Pertanto il Consiglio comunale, impegna la Giunta e gli uffici per la progettazione delle nuove opere, l’assessorato all’istruzione, il Circolo didattico di Sant’Orso con insegnanti e dirigenti, i residenti a cominciare da quelli dei quartieri di Carrara e Cuccurano a concorrere ad una progettazione “partecipata” della nuova struttura scolastica affinché possa rispondere a tutte le funzionalità richiamate in premessa e affinché possa essere vissuta come un edificio moderno e funzionale capace di rispondere alle esigenze dei prossimi 50 anni almeno.

il gruppo del Partito Democratico

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>