L’amarezza di Alex Baldolini: “Dopo 14 anni, tanti elogi ma sono senza una moto e un team, c’è qualcuno che vuole scommettere su di me?

di 

28 febbraio 2014

Alex Baldolini è un pilota di grande esperienza: 14 anni fa, anno 2000, debuttò nel Mondiale classe 125cc e da allora fino allo scorso anno, prima in MotoGp poi nella Supersport, ha sempre gareggiato. Quest’anno il  Mondiale Sbk e Supersport è partito dall’ Australia ma lui, il Baldo, era a casa. In questo articolo che ci ha inviato c’è tutta la sua amarezza e la sua delusione. Alex è un pilota serio e veloce che davvero non merita l’esclusione, ma la crisi economica morde forte anche nel mondo del motociclismo.

——–

Ed anche questa stagione del mondiale WSBK/WSS è cominciata. La settimana scorsa. Ed io purtroppo quest’anno sono stato costretto a guardare le gare da casa. Ragazzi, è stata abbastanza duro guardare gli altri correre, dopo tanti anni e tante gare inaugurali disputate nelle varie categorie.

Alex Baldolini in piega

Alex Baldolini in piega

Purtroppo sono a casa, senza una moto o un team che mi voglia dare la possibilità di dimostrare quello che valgo. La squadra dove ho corso la scorsa stagione, a causa della crisi ha dovuto rinunciare a correre, un vero peccato visto i grandi progressi che abbiamo fatto con la nostra Suzuki GSX-R (che tutti reputavano una moto non competitiva) durante l’ultima metà di stagione.

Siamo arrivati a giocarcela con i “grandi” nell’ultima gara di Jerez ma a quanto pare è servito a ben poco. Purtroppo la crisi sta cambiando radicalmente il mondo delle gare e quest’anno come non mai ne ho fatto le spese io. Senza budget è praticamente impossibile trovare una moto, e anche se so che sarà difficile io continuo a sperarci e continuo ad allenarmi al massimo per essere pronto a dimostrare che mi merito un posto  nel caso qualcuno mi chiami.

Alex Baldolini

Alex Baldolini, appiedato dopo 14 anni

A fine stagione molti team manager mi hanno cercato ed elogiato, dicendo che era anche grazie a me ed al mio talento se la Suzuki era migliorata così tanto: tutti erano stupiti dei nostri risultati, purtroppo le corse non si fanno con le parole ma neppure con i risultati, se è vero che non si riesce a trovare una moto per poter correre.

Ho sentito lo stesso discorso più volte, “sei molto bravo, sappiamo che puoi fare molto bene e ci interesserebbe che corressi con noi, ma….” Dopo il “ma” potete immaginare cosa ogni volta mi sono sentito dire. So come funziona il mondo delle gare, non voglio fare una critica, dico solo che negli anni credo di aver dimostrato che valgo qualcosa, e che magari sarebbe anche ora che qualcuno mi desse una opportunità, scommettendo sul mio talento.

Come detto continuo ad allenarmi perché so che prima o poi arriverà la mia opportunità e farò in modo di trovarmi pronto quando verranno a bussare alla mia porta. Non sono uno che si arrende e questo periodo lo considero come una tappa che mi farà diventare ancora più completo.

Alex Baldolini

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>