Luca Pieri presenta il suo programma: “Essere pesaresi, una grande bellezza”

di 

1 marzo 2014

Luca Pieri presenta il suo programma

Luca Pieri presenta il suo programma

PESARO – Sulle note di “Ho imparato a sognare” dei Negrita, Luca Pieri, intervistato da Laura Trebbi, ha esposto agli oltre 300 intervenuti nella fabbrica di Della Martire&Storari il suo programma per la città che verrà, nato dal confronto diretto con i cittadini in uno scambio di idee e opinioni che lo hanno visto, in questi ultimi due mesi, incontrare diverse realtà locali, cittadini, istituzioni, circoli.

Un luogo scelto non a caso quello della fabbrica: “Siamo qui, perché questa è una delle tante aziende che sta resistendo alla forte crisi e che va sostenuta, insieme a tante altre. Inoltre questa è anche una delle zone che verrà inclusa nel mio progetto atto al consumo 0 del territorio.”

Pieri spiega poi i motivi del suo slogan “dentro le scelte fuori dagli schemi”: “L’idea di porre l’accento sul fare delle scelte nasce dall’alta percentuale di voti presa dal M5S alle ultime elezioni, frutto di una protesta forte contro la politica. Peccato che poi il M5S non sia stato in grado di arrivare a fare quelle scelte che i cittadini auspicavano. Per questo il mio primo impegno è invece di portare avanti seriamente e coerentemente ciò che è nato dall’ascolto alla città, attraverso scelte precise. L’essere fuori dagli schemi l’ho già ampiamente dimostrato: in questa città la politica ha sbagliato a non mettersi all’ascolto delle esigenze dei cittadini…sono contento che anche oggi qui non ci sia la politica, ma la gente che abita e vive in questa città”.

Nella conversazione Pieri ha illustrato quanto spesso anticipato alla stampa in questi giorni: dall’Assessorato alla Manutenzione che abbia il compito di ridare importanza ai Quartieri cittadini, al progetto di “rianimazione” della città attraverso la capacità di unire il pubblico e il privato per utilizzare energie comuni, come è stato per la Stradomenica.

Le linee del suo programma spaziano ancora sul progetto di un nuovo piano regolatore, sul welfare, sull’emergenza sociale “La nostra politica ha letto con grave ritardo la situazione che si andava a creare nel nostro territorio, senza riuscire a correre ai ripari in tempo. Volare alto va bene, ma occorre dare risposte precise alla nostra città. Il mio ruolo di sindaco sarà un ruolo a tempo pieno, 24 ore su 24.”

La folta platea alla presentazione del programma di Luca Pieri

La folta platea alla presentazione del programma di Luca Pieri

Diversi gli applausi volti a confermare questa come molte altre affermazioni importanti come quella sulla Sanità: “Ancora una volta la politica a livello locale, provinciale e regionale si è nascosta dietro l’idea dell’ospedale unico: un’idea che va perseguita, ma al contempo la salute va tutelata con quello che abbiamo attualmente a disposizione e aiutandolo a migliorare. Da Sindaco me ne occuperò personalmente.”

“Fino a 15 anni fa eravamo l’eccellenza della Regione, poi la politica e diversi amministratori hanno portato la nostra provincia a raggiungere i minimi storici: siamo il fanalino di coda della nostra Regione. Occorre trovare strategie nuove: mentre siamo qui a discutere c’è già chi in Regione ha iniziato a richiedere i fondi Europei. Sarà importantissimo istituire un ufficio dedicato a questo tipo di progetti a disposizione del pubblico e del privato.”

Pieri ha concluso il suo intervento spiegando la sua grande passione e il suo amore per questa città: “Essere pesaresi, una grande bellezza. Riaccendere la città, restituirle vitalità e voglia di fare: è possibile, e per farlo occorre prima di tutto un clima nel quale ciascuno di noi senta valorizzate la propria creatività e la libertà di manifestare la propria idea, con la garanzia da parte dell’amministrazione che nulla andrà perduto. Un clima capace di rafforzare l’identità di Pesaro, di esprimerla nelle sue tante sfaccettature. Qualcosa di più della partecipazione, qualcosa di meglio della fondamentale capacità di ascolto: un vero sistema continuo di condivisione, che deve essere al centro dell’attività amministrativa.

La nostra idea di amministrazione rifiuta nettamente i personalismi, la logica delle corporazioni che ha dominato sin qui frenando il cambiamento, il privilegio dei circoli ristretti che decidono sulle vite dei cittadini. La nostra idea di città è fondata su condivisione, trasparenza, forte senso di appartenenza, responsabilità sociale delle imprese e dei singoli per una identità rinnovata, meno egoistica e più consapevole del nostro comune destino.”

Il programma di Luca Pieri è a disposizione nella sede del comitato elettorale di viale della Repubblica e anche qui, scaricabile in .pdf DENTRO LE SCELTE_PROGRAMMA LUCA PIERI.

 

Prossimi appuntamenti:

martedì 4 marzo, ore 20.00 cena al Poggio con musica e festeggiamenti del Martedì Grasso, un modo informale di parlare di politica e progetti insieme al candidato sindaco.

Giovedì 6 marzo Luca Pieri incontra Villa Fastiggi alle ore 21.00 – Circolo Arci
Venerdì 7 marzo confronto con tutti i 4 candidati a Santa Maria dell’Arzilla – ore 21.00

Un commento to “Luca Pieri presenta il suo programma: “Essere pesaresi, una grande bellezza””

  1. Luciano scrive:

    Fino a 15 anni fa… Già’ è Pieri con il suo mentore Oriano Giovanelli c’era già… In una città in mano ai grandi costruttori. Altro che nuovo… A proposito di bellezza… Organizzare la pizza – immangiabile – dei record, e’ una bellezza? Alzi la mano chi ricorda altre cose fatte dall’allora assessore Pieri

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>