GINNASTICA RITMICA: Gimnall che passione

di 

2 marzo 2014

le atlete della Gimnall posano con le medaglie

le atlete della Gimnall posano con le medaglie

PESARO –  Si è conclusa splendidamente la fase regionale del Campionato di Specialità di ginnastica ritmica del settore agonistico della Federazione Ginnastica d’Italia con un nuovo ricco bottino delle atlete della Gimnall Pesaro, allenate dalla tecnica russa Elena Shadskaya. Domenica 23 febbraio si è svolta a Montemarciano la seconda prova regionale del Campionato di Specialità, che ha visto sul podio tra le junior Camilla Mozzi prima alle clavette e seconda alla fune e Camilla Rupalti terza alla palla; tra le senior Benedetta Magi prima alla palla e prima anche alla fune con uno splendido punteggio di 13,85; primo posto anche per la compagna di società Chiara Vagnini sia alle clavette con uno strepitoso 14,05 che al nastro. Chiudono al quarto posto le junior Elena Palatroni alla palla e Lara Badioli alla fune e al nastro, penalizzata dalla rottura del nastro durante l’ esecuzione dell’esercizio davanti alla giuria che le ha compromesso purtroppo il terzo posto sul podio. Per la classifica regionale della competizione, che decreta i passaggi alla fase interregionale delle prime tre classificate per categoria e attrezzo, prevista per il 22 e 23 marzo a Rosignano Solvay in provincia di Livorno, ecco gli ottimi risultati delle atlete della società pesarese: il gradino più alto del podio per la junior Camilla Mozzi sia alla fune che alle clavette, per la categoria senior Benedetta Magi prima classificata alla fune e alla palla e Chiara Vagnini prima alle clavette e al nastro, secondo posto per le junior Camilla Rupalti alla palla e Susanna Taddei al cerchio. Ad un passo dal podio al quarto posto le junior Lara Badioli alla fune e al nastro che parteciperà comunque agli interregionali con l’esercizio alla fune e Susanna Taddei alla palla. Si classifica quinta Elena Palatroni alla palla junior, al suo primo appuntamento con il campionato agonistico GR.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>