Il tie-break tra Casette e Perugia salva il terzo posto del Volley Pesaro. Matteo Bertini ringrazia le ragazze, il suo vice Portavia e la società

di 

2 marzo 2014

PESARO – Il Volley Pesaro ha perso il secondo posto, sorpassata dalla Lardini Filottrano che ha espugnato facilmente Figline Valdarno, ma adesso è terza, occupando l’ultima posizione che dà diritto a disputare i playoff.

 

La strada che porta alla seconda fase è lunghissima e le ragazze di coach Matteo Bertini devono affrontare ancora tutte le concorrenti dirette. Il primo appuntamento è sabato prossimo, alle ore 20,30, al PalaEvangelisti di Perugia che ricorda il momento più bello della storia pallavolistica pesarese: il primo scudetto. A tal proposito, ricordiamo che i Balusch organizzano un pullman. Gli interessati possono rivolgersi al presidente Mauro Filippini (telefono 368234851).

 

La Gecom Security sarà avversaria difficile, non solo per le qualità del gruppo a disposizione di coach Bovari. Le perugine hanno espugnato Casette dopo una partita davvero incredibile, con attacchi fantastici (la perugina Tosti) e difese incredibili (Casette). In particolare, la difesa che ha portato al 4-1 interno nel tie-break è quanto di meglio abbiamo visto quest’anno. Complimenti a entrambe le squadre per lo spettacolo offerto.

 

Casette – trascinata da una grande Masotti (38% offensivo su 60 attacchi) e da Mauriello (6 muri) – aveva ribaltato il risultato conquistando il secondo e il terzo set, ma ha dovuto cedere alla voglia delle umbre di andare almeno al 5° set. Eppure, dal 7-15 nel 4° set si è passati al 18-20 e la Gecom Security ha rischiato di buttare via almeno un punto. E’ stata decisiva una gran giocata dell’ex Snoopy Giulia Cecato, che ha colpito di seconda intenzione (18-21).

 

Il tie-break è stato un’altalena di emozioni. Casette ha condotto 4-1 prima e 7-3 dopo. Ma un lungo turno al servizio di Silvia Tosti ha ribaltato il punteggio: 7-9. Cristina Cruciani ha respinto il tentativo di rimonta dell’Azzurra. Non richiesto, ci ha messo lo zampino il secondo arbitro, scontentando entrambe. Prima ha dato il 14° punto (a 11) per un’invasione contestata da Casette, quindi ha segnato lui il 12° e 13° punto di Casette per infrazioni giudicate inesistenti dal clan umbro, che subito dopo ha esultato per la vittoria e i due punti.

 

Nei fatti, il 2-3 finale è il risultato che sta meglio al Volley Pesaro, perché tiene dietro Perugia e impedisce a Casette di fare il controsorpasso.

 

Il fine settimana è stato positivo per la squadra dei due presidenti Barbara Rossi e Giancarlo Sorbini, dopo giorni difficili per Matteo Bertini, colpito da un grave lutto. Eppure, in questi momenti, l’allenatore marottese ha avuto la conferma di lavorare con un grande gruppo.

 

“Le ragazze sono state fantastiche riuscendo a mantenere alta la concentrazione. Un grazie immenso a loro e al mio secondo Gigi Portavia, che ha fatto un lavoro superlativo. Ringrazio anche la società. In queste condizioni non era facile giocare. Soprattutto per me non era facile essere al PalaCampanara. Sono contento dei tre punti presi, anche perché la giornata prevedeva un paio di scontri diretti. Dopo questo successo, andremo a Perugia a giocare la partita con grande fiducia”.

 

Non avete portato via alcun punto a Olbia, che ci ha messo molto del suo per non agevolare Bastia, ma avete guadagnato tre punti sull’esperta formazione umbra.

“Bastia è una delle squadre che si giocheranno i playoff. I tre punti guadagnati sono un fatto positivo. Olbia difficilmente perde punti in casa ed è stata brava l’altra settimana a recupera una situazione complicata a Perugia. Ma è importante pensare soprattutto a noi. Dobbiamo giocare partita per partita, visto che, se scendiamo in campo sotto tono, rischiamo di perdere anche con squadre di media e bassa classifica. Non a caso, siamo stati a un passo dal compromettere il primo set che pure era nel nostro controllo”. La lingua batte dove il dente… Loreto duole. Fa male pensare che Pesaro ha perso in casa con Loreto e poi ha dominato a Firenze, contro quel San Michele che sabato sera ha espugnato Loreto.

 

Ecco perché bisogna trarre profitto quando si dimostra di essere nettamente superiori.

“Qualche errore di troppo, soprattutto nel primo set, che ha permesso a Pagliare di rientrare…”.

 

Fra le voci positive, oltre alla vittoria e ai conseguenti tre punti?

“Abbiamo messo a posto, durante la partita, l’alzata di contrattacco, che spesso veniva fuori staccata e fuori dalle aste, impedendoci di essere efficienti sulle palle alte. Secondo me le ragazze sono state brave a muro, lavorando in maniera eccezionale. E anche in battuta le abbiamo messe sotto pressione…”.

 

Proporremo domani il resto dell’intervista a caldo con Matteo Bertini. Adesso i risultati completi della 17^ giornata, 4^ di ritorno:

 

Volley Pesaro – Lmd Group Pagliare 3-0

Angeli del fango Olbia – Edilrossi Bastia 3-0 (25-19; 26-24; 25-12). Come abbiamo anticipato ieri, la capolista ha rischiato grosso con le umbre che nel secondo set erano padrone del campo e sembravano in grado di pareggiare i conti. Poi, un clamoroso parziale ha portato Cecchi e compagne dal 15-22 al 26-24. Dal momento più difficile per Olbia al 25-12 finale, l’Edilrossi Bastia ha subito un parziale pazzesco: 36 a 14.

 

Questo il tabellino:

 

OLBIA: Panucci 16, Camarda 13, Facendola 9, Cecchi 8, Formisano 7, Sintoni 1, Degortes (L1). N.E. – Iannone, Deperu, Baldelli, Budroni, Caboni (L2). All. Secchi.

 

BASTIA UMBRA: Da Col 9, Ubertini 9, Ceppitelli 6, Mezzasoma 6, Tiberi 3, Gatto 1, Gagliardi (L), Giusti 1, Pani, Crisanti. N.E. – Alessandretti, Paffarini. All. Ricci.

 

Azzurra Casette d’Ete – Gecom Security Perugia (18-25; 25-18; 25-21; 21-25; 13-15) in 117 minuti.

 

Il tabellino:

 

AZZURRA CASETTE: Pomili 8, Rosa 8, Masotti 27, Mauriello 18, Patrassi, Mastrilli (L: ricezioni 21, positiva 87%, perfetta 67%), Orazi, Tonti ne, Morolli 3, Pierantoni 11. All. Domizioli.

 

GECOM SECURITY PERUGIA: Rocchi (L: ricezioni 24, errori 6, positiva 58%, perfetta 50%), Valentini 11, Cristina Cruciani 15, Chiavatti (L), Puchaczewski 10, Corinna Cruciani 10, Di Mitri, Mearini, Montechiarini, Tosti 21, Cecato 3, Pistocchi ne. All. Bovari.

 

Statistiche di squadra: Casette: battute 102, sbagliate 8, vincenti 8; ricezioni 82, errori 5, positiva 72%, perfetta 52%; attacchi 171, errori 15, muri subiti 10, muri fatti 13. Perugia: battute 94, errori 12, ace 3; ricezioni 94, errori 12, positiva 54%, perfetta 65%; attacchi 163, errori 12, muri subiti 13, punti 57, 35%; muri fatti 10.

 

Fortitudo Città di Rieti – Lucky Wind Trevi 3-1 (21-25; 25-18; 25-23; 25-18).

Volley Loreto (24) – CS San Michele Firenze 1-3 (22-25; 18-25; 25-14; 27-29).

Todi Volley – Alfieri Cagliari 3-0 (25-16; 25-19; 25-9).

Valdarno Volley – Lardini Filottrano 0-3 (24-26; 19-25; 20-25)

 

La classifica:

 

Olbia 41

Filottrano 39

Pesaro e Casette 38

Perugia 37

Bastia 33

Loreto 24

Firenze 23

Rieti 20

Todi 18

Figline Valdarno 15

Trevi 13

Pagliare 11

Cagliari 7

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>