Magi è orgoglioso di essere pesarese: “Gara sofferta ma i miei vanno elogiati”. Le impressioni di Foiera e Bugaro

di 

2 marzo 2014

PESARO – “Abbiamo sofferto, ma il pareggio di oggi dimostra la nostra crescita rispetto alla gara di andata”. Così Giuseppe Magi in sala stampa, dopo l’1-1 partorito dal Benelli nel derby con l’Ancona. “Stavolta abbiamo fatto una buona fase difensiva – ha aggiunto – Certo, in avanti non siamo riusciti a mettere in pratica quanto normalmente proviamo, però una volta accortici di questo abbiamo cercato di chiudere ogni spazio. In parte ci siamo riusciti, quando non ce l’abbiamo fatta abbiamo avuto quel pizzico di fortuna che tante altre volte ci aveva voltato le spalle. Comunque la squadra va elogiata. Abbiamo giocato con cinque under, tra cui Eugenio Dominici che ha ripreso quest’anno dopo due interventi al crociato, più un classe ’92. E’ questa la nostra politica: quella di impiegare più giovani possibili per farli crescere, al contempo coltivando ambizioni di classifica”.

Sul colpo d’occhio, eloquenti le parole di Magi: “Pubblico straordinario. Sono orgoglioso di essere parte di questa società e di questo gruppo. I tifosi devono essere contenti di noi. Ci abbiamo provato, qualcosa abbiamo sbagliato, ma è sempre una Vis che vende cara la pelle”.

Il portiere Alex Foiera, autore di cinque parate strepitose: “L’intervento più difficile? Forse quello su Cacioli nel recupero: sono stato bravo a chiudergli lo specchio. Su Tavares, in rovesciata, sono stato bravo e fortunato. Nella prima frazione, invece, ho compiuto due uscite basse. Sono contento della mia prova. In qualche circostanza mi è andata anche bene, ma siamo contenti perché tutta la squadra ha tenuto il risultato di parità pur nella sofferenza”.

Gianluca Bugaro, anconetano della Vis: “Siamo contenti del pareggio. Abbiamo tenuto botta contro una squadra molto forte. Certo, in qualche frangente siamo stati anche fortunati, però siamo stati sul pezzo dall’inizio alla fine. In avanti potevo essere più incisivo, però mi sono sacrificato in difesa al pari di Fabio Bianchi, dei gemelli Dominici e di tutti gli altri. Era quella la partita che dovevamo fare. Nella ripresa non siamo riusciti a ripartire come volevamo: forse ci è mancata un po’ di gamba, ma va bene lo stesso”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>