Mariola Cantarero, protagonista del Rof, emoziona il pubblico di Spagna-Italia cantando l’Ave Maria per l’ex ct Luis Aragonés

di 

6 marzo 2014

Mariola Cantarero, protagonista del Rof, emoziona il pubblico di Spagna-Italia cantando l'Ave Maria per l'ex ct Luis Aragonés

Mariola Cantarero, protagonista del Rof, emoziona il pubblico di Spagna-Italia cantando l’Ave Maria per l’ex ct Luis Aragonés

PESARO – La partita, vista dall’Italia, non è di quelle da ricordare, come ha ammesso lo stesso ct azzurro Cesare Prandelli. Però, vista da Pesaro, i momenti che hanno preceduto Spagna-Italia giocata mercoledì sera nello stadio “Vicente Calderón”, casa dei “colchoneros” dell’Atletico Madrid, sono stati di intensa emozione. La federazione spagnolo ha voluto rendere omaggio a Luis Aragonés, ex commissario tecnico della “roja” condotta alla conquista del titolo europeo nel 2008, scomparso lo scorso 1 febbraio. Da quel momento in poi, la Spagna – affidata a Vicente del Bosque – ha vinto tutte le competizioni internazionali a cui ha preso parte.

Prima del calcio di inizio, durante il minuto di silenzio, Mariola Cantarero, soprano di Granada, ha cantato l’Ave Maria di Mascagni, emozionando il pubblico presente e i telespettatori. Un’emozione in più per chi la conosce per le sue numerose presenze al Rossini Opera Festival, dove è stata apprezzata interprete di un suggestivo Concerto di Belcanto (13 agosto 2009).

I protagonisti al Rof conquistano anche il pubblico che pure non segue l’opera. Un mese fa era stata Renée Fleming, soprano americano, a eseguire l’Inno degli Stati Uniti d’America prima del Super Bowl di football americano.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>