Ore di fermento nella maggioranza fanese. No a Carloni, spuntano Cucuzza e DelVecchio. E Sanchioni? Si aspettano altri colpi di scena

di 

7 marzo 2014

Aguzzi, Sanchioni e Santorelli

Aguzzi, Sanchioni e Santorelli

FANO – Sono ore di fermento quelle interne alla maggioranza fanese. Anche se la candidatura di Mirco Carloni ha già portato alla rottura della coalizione, non è escluso che potrebbero esserci altri colpi di scena. Di ieri sera la riunione de La Tua Fano, che ha confermato la linea del netto rifiuto all’alleanza con Carloni, e che ha fatto uscire all’unanimità due nomi come possibili candidati a sindaco della coalizione, ovvero Maria Antonia Cucuzza e Davide Del Vecchio. Intanto si aspetta la posizione di Forza Italia, che farà spostare l’ago della bilancia da una o dall’altra parte. Se il nome del candidato sindaco della nuova coalizione sarà quello di Maria Antonia Cucuzza, il simbolo di Forza Italia potrebbe rimanere con buone probabilità in coalizione, e gli esponenti del partito che sostengono Carloni andranno a formare una lista civica a sostegno del candidato del Ncd. Se ciò non dovesse accadere, Aguzzi ha anche ipotizzato una corsa in solitaria de Ltf con possibile candidato l’assessore Serfilippi.

In tutto questo ancora da chiarire la posizione di Daniele Sanchioni, che oggi ha confermato il ritiro della candidatura a sindaco con la coalizione Uniti per Fano – che di fatto si era già sciolta – e che si è dato 24 ore di tempo per decidere se correre come candidato sindaco con la propria lista civica Prima Fano oppure cercare alleanze e fare una campagna elettorale da capolista. In questo caso, il sindaco non avrebbe escluso che l’ex candidato della coalizione potrebbe ricoprire ruoli importanti come un possibile posto da vicesindaco.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>