Comitato a Difesa dei Diritti, azione legale per il rimborso economico contro “gli infiniti tempi di attesa del sistema sanitario regionale e del Cup”

di 

8 marzo 2014

FOSSOMBRONE – Venerdì 7 marzo scorso presso la grotta di Sant’Agostino nel centro storico di Fossombrone si è svolto l’incontro pubblico nel quartiere per presentare l’azione legale di risarcimento sulle liste di attesa organizzato dal Comitato a Difesa dei Diritti in collaborazione con i comitatinrete nel comune di Fossombrone.

 

Il tema della serata è stato quello di spiegare la procedura dettagliata per poter avviare l’azione legale di rimborso economico sulle visite specialistiche e sugli esami diagnostici a pagamento dovuti agli infiniti tempi di attesa del Sistema Sanitario Regionale e del CUP.

 

Sempre più stupore e incredulità abbiamo riscontrato tra i partecipanti quando vengono a conoscenza che da quasi tre anni esiste una Delibera di Giunta Regionale, nello specifico la 1040/11, che obbliga il Sistema Sanitario Regionale tramite il CUP a erogare le visite con classe di priorità urgenti, brevi e differibili (lettere U, B e D delle classiche ricette mediche) con tempi certi e ben definiti, come il caso degli esami diagnostici con classe di priorità D il cui tempo massimo è di 60 giorni dalla prenotazione.

 

Ci teniamo a ribadire che questa ulteriore azione legale servirà soprattuto ad obbligare il Sistema Sanitario Regionale a diventare efficiente e rispettoso dei diritti e delle esigenze dei cittadini in merito alle visite specialistiche e alla diagnostica, le quali sono fondamentali per capire qual’è la patologia, trovare la cura migliore ed evitare che le stesse patologie riscontrate diventino croniche, con maggior danno anche economico sempre a carico dello stesso servizio sanitario.

 

Infine, ricordiamo a tutti che è ancora possibile unirsi alla Vertenza versando il contributo di 20 euro per pagare le spese delle nostre iniziative presso la TABACCHERIA CLAUDIA DI PANUNZI ROBERTO (Corso Garibaldi 146 – Fossombrone) e da oggi alla prossima estate ci poniamo l’obiettivo di mettere a conoscenza tutti i cittadini del comune di Fossombrone e della valle del Metauro di questa ulteriore iniziativa, la quale è di portata regionale e tenteremo in tutti i modi che lo diventi a tutti gli effetti perché siamo convinti che unendo più parti dall’intero territorio regionale riusciremo a far rispettare i nostri diritti e ribadendo sempre con maggior forza che siamo

 

CITTADINI NON SUDDITI

Comitato a Difesa dei Diritti

Comitatinrete

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>