Guerra, ricostruzione, Repubblica (1943-53): la proposta a palazzo Montani della Società pesarese di studi storici

di 

8 marzo 2014

Guerra, dopoguerra, Repubblica

Guerra, dopoguerra, Repubblica

PESARO – Giovedì 13 marzo 2014 alle ore 18,00 nell’auditorium di palazzo Montani (piazza Antaldi, 2 – 61121 Pesaro), nell’ambito della serie “Incontri a palazzo Montani” proposta dalla Società pesarese di studi storici in collaborazione con la biblioteca “Bobbato”, il Comune di Pesaro (assessorato alla Cultura) e la Fondazione Cassa di Risparmio di Pesaro, viene presentato il volume 5° della collana «Storia delle Marche nel XX secolo», Guerra, dopoguerra, Repubblica (1943-53) (pp. 345, Aras Edizioni 2014), a cura di Marco Severini, il quale ne discuterà con Silvia Serini, una delle coautrici.

Nel decennio 1943-1953 le Marche sono attraversate da trasformazioni radicali. Il passaggio del fronte, il difficile dopoguerra, la scelta democratica e repubblicana incidono profondamente sulla vicenda storica di una periferia, solitamente declinata al plurale. Altri mutamenti profondi, studiati in questo volume, coinvolgono le istituzioni civili, i partiti, l’attività politica e amministrativa, la dimensione socio-economica, gli orientamenti culturali e intellettuali, gli ordini professionali, il giornalismo, lo sport.

Della collana «Storia delle Marche nel XX secolo» sono finora usciti Le Marche in età giolittiana (1900-14), Le Marche e la Grande Guerra (1915-18), Le Marche nel primo dopoguerra (1919-24) e Le Marche sotto il regime fascista (1925-43); sono invece preparazione Le Marche e la “grande trasformazione” (1953-70) e Dall’istituzione della Regione alla fine del secolo (1970-2000), secondo un progetto editoriale che si concluderà entro il 2016, 70° anniversario della Repubblica italiana.

Giuseppe Campana, Mario Fratesi, Marche 1944: il passaggio del fronte
Ruggiero Giacomini, La Resistenza nelle Marche e gli inizi di una coscienza regionale
Matteo Soldini, L’internamento civile nelle Marche fasciste
Massimo Papini, Rinascita della democrazia, rinascita dei partiti
Silvia Serini, I marchigiani all’Assemblea costituente
Silvia Bolotti, La nuova classe parlamentare
Silvia Barocci, Le donne nel nuovo contesto politico e sociale
Ercole Sori, Economia e società: realtà, prospettive, ideologie
Riccardo P. Uguccioni, Le Amministrazioni del Pesarese
Lucio Febo, Le Amministrazioni dell’Anconetano
Francesco Domizi, Le Amministrazioni nel Maceratese
Cesare Mario Natale, Le amministrazioni nell’Ascolano
Marco Severini, L’Ordine ricostituito: gli avvocati e la ripresa democratica
Valentina Baiocco, La stampa nella prima fase della ricostruzione postbellica (1944-1945)
Marco Severini, La rinascita culturale di una città
Giovanni Mainolfi, Giuseppe Morgese, La Guardia di Finanza nelle Marche: dalla Resistenza al caso Cannarozzo
Andrea Pongetti, Lo sport marchigiano: realtà, discipline, protagonisti

 

Indice dei nomi

Marco Severini insegna Storia dell’Italia contemporanea presso il Dipartimento di Studi umanistici dell’Università di Macerata. È autore di numerose pubblicazioni, alcune in lingua straniera, che trattano aspetti politici, civili e culturali dell’età contemporanea. Con la monografia La rete dei notabili (1998) ha vinto la XVIII edizione del Premio nazionale di Cultura “Frontino-Montefeltro”. È presidente dell’Associazione di Storia Contemporanea, membro della SISSCO e direttore della rivista «Storia delle Marche in età contemporanea» e della collana di storia contemporanea “I Quaderni ASC”. Ha indagato la storia politica italiana dell’Otto e del Novecento, la Repubblica Romana del 1849, la crisi dello Stato liberale e l’avvento del fascismo, la biografia politica di uomini e donne. Tra gli ultimi lavori ricordiamo La Repubblica romana del 1849 (Marsilio 2011); Piccolo, profondo Risorgimento (Liberilibri 2011); Dizionario biografico del movimento repubblicano e democratico (Codex 2012); Dieci donne. Storia delle prime elettrici italiane (Liberilibri 2012); Viaggi e viaggiatori nell’Ottocento. Itinerari, obiettivi, scoperte (2013); Letture storiografiche. I libri di storia che hanno fatto storia (2013).

 

Silvia Serini si è laureata in Lettere moderne specializzandosi in Storia presso l’Università di Perugia. Ha lavorato nelle biblioteche di Jesi, Senigallia e Corinaldo: attualmente è borsista presso le biblioteche di Ripe e Castelleone di Suasa e sta curando la catalogazione del patrimonio librario del Centro Mazziniano di Senigallia. Membro del Consiglio Direttivo dell’Associazione di Storia contemporanea e redattrice della rivista “Storia delle Marche in età contemporanea”, ha pubblicato saggi in diverse riviste storico-contemporaneiste. Ha partecipato come relatrice al convegno “L’impegno politico e intellettuale delle donne nel Novecento: casi di studio”, svoltosi nei giorni scorsi a Macerata. Sta per pubblicare presso Liberilibri una monografia su Alberto Moravia e il cinema.

La cittadinanza è invitata.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>