Consiglio territoriale per l’immigrazione, il prefetto al lavoro sul risanamento edilizio e socio-culturale dell’area “Ponte Armellina”

di 

10 marzo 2014

PESARO – Il Prefetto di Pesaro e Urbino Attilio Visconti ha convocato nella giornata odierna una seduta del Consiglio Territoriale per l’Immigrazione, a cui hanno partecipato sia i rappresentanti della Questura, degli Enti pubblici e privati e delle Associazioni datoriali che si occupano di immigrazione che i delegati dei sindacati e delle Associazioni rappresentative dei cittadini stranieri.

Nel corso della riunione si è proceduto alla trattazione dei seguenti argomenti:

Illustrazione del progetto di risanamento edilizio dell’area del comune di Urbino ad alta concentrazione di cittadini stranieri denominata “Ponte Armellina” e presentazione di una proposta di intervento per l’integrazione socio-culturale dei residenti.

 

I rappresentanti del Comune di Urbino e dell’ERAP hanno descritto l’articolato progetto di prossima realizzazione per il risanamento edilizio dell’area di Ponte Armellina, attualmente in stato di degrado strutturale e sociale. Oltre agli interventi di carattere urbanistico sono state progettate iniziative volte a promuovere l’inclusione sociale e a favorire la partecipazione dei residenti, che convergeranno in un progetto da presentare per la prossima annualità del Fondo per l’Integrazione dei cittadini di paesi terzi.

 

Analisi delle priorità di intervento in ordine ai processi di inclusione dei cittadini stranieri sul territorio provinciale e condivisione di idee progettuali in vista della prossima emanazione degli Avvisi relativi al Fondo Europeo per l’integrazione dei cittadini di Paesi terzi;

 

In merito alle istanze territoriali in materia di integrazione sono emersi come ambiti di maggiore interesse la formazione linguistica e l’educazione civica, i servizi di informazione e comunicazione, le azioni che promuovono l’integrazione dei giovani in ambito scolastico ed extrascolastico e la mediazione sociale.

 

Nella prosecuzione dell’incontro sono state chiarite le recenti disposizioni diramate dal Ministero dell’Interno sia sugli adempimenti per la verifica degli accordi di integrazione che sulle novità procedurali introdotte sempre dallo stesso Dicastero in merito ai test di conoscenza della lingua italiana per richiedenti il permesso di soggiorno di lungo periodo.

In ordine alle predette direttive, gli Enti locali, le organizzazioni sindacali, le associazioni ed i rappresentanti dei cittadini stranieri presenti alla riunione hanno assicurato la loro collaborazione al fine di ottimizzare le procedure in atto e di fornire agli stranieri le corrette indicazioni.

 

Si è, infine, data comunicazione dell’avvenuta pubblicazione sul sito internet della Prefettura di Pesaro e Urbino (www.prefettura.it/pesarourbino/ ) della traduzione in 8 lingue (inglese, francese, spagnolo, portoghese, russo, albanese, cinese e romeno) dell’opuscolo illustrativo realizzato dalla Prefettura, che contiene la descrizione dei servizi offerti ai cittadini stranieri, con l’indicazione dei requisiti di legge per poter formulare le richieste nonché i recapiti telefonici del personale addetto ai vari Uffici.

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>