Mattioli (La Tua Fano): “Campagna elettorale lunga, riempiamola di contenuti evitando personalismi”

di 

10 marzo 2014

Giacomo Mattioli*

FANO – Diamo atto all’assessore Serfilippi di essere stato l’unico ad aver detto con coraggio cosa fare e come farlo negli ultimi mesi di amministrazione senza concentrarsi solo sulla campagna elettorale. Riteniamo che, in queste ore e in questi giorni, non serva fare la gara a chi è stato più bravo o più bello negli ultimi 10 anni; siamo stati parte di una squadra e insieme abbiamo condiviso un percorso fatto di alti e bassi, di piccoli rospi da ingoiare una volta da una parte e una volta dall’altra, perché è normale che sia così. Se fossimo sempre stati tutti allineati e concordi non saremmo stati una coalizione ma qualcosa di molto simile a una dittatura: è il bello del confronto.

Mattioli Giacomo, segretario de La Tua Fano

Mattioli Giacomo, segretario de La Tua Fano

In una squadra, alla fine si fa una sintesi e si tira dritto. E quando la sintesi non si riesce più a farla, vuol dire che è finito un percorso, e che le strade si dividono. Ma un conto è farlo sbattendo la porta in faccia e facendosi trovare subito dall’altra parte della barricata col fucile spianato, un conto è farlo dimostrando rispetto per ciò che si è condiviso insieme.

Cerchiamo, nei limiti del possibile, di far prevalere la seconda via alla prima! La campagna elettorale, nonostante manchino 2 mesi e mezzo al voto, sarà lunga: se invece di riempirla di personalismi riusciremo a riempirla di contenuti, sarà meglio non per noi ma per la città.

“La Tua Fano” metterà sempre coerenza e responsabilità davanti a tutto, davanti alle carriere e ai percorsi personali, davanti agli steccati politici, con lo stesso spirito di 10 anni fa e con la voglia di amministrare la città di Fano ascoltando i cittadini, azzerando le distanze tra loro e la politica, mettendo in campo idee e progetti condivisi. Se c’è chi non ci sta, anche dentro la Lista Civica, lo dica subito e ne tragga le conseguenze; chi invece vuole starci, continui a darsi da fare concretamente senza perdere tempo in chiacchiere inutili e senza guardare a tornaconti personali.

*Segretario Lista Civica La Tua Fano

Una precisazione. Riteniamo che, in queste ore e in questi giorni, non serva fare la gara a chi è stato più bravo o più bello negli ultimi 10 anni; siamo stati parte di una squadra e insieme abbiamo condiviso un percorso fatto di alti e bassi, di piccoli rospi da ingoiare una volta da una parte e una volta dall’altra, perché è normale che sia così. Se fossimo sempre stati tutti allineati e concordi non saremmo stati una coalizione ma qualcosa di molto simile a una dittatura: è il bello del confronto.

In una squadra, alla fine si fa una sintesi e si tira dritto. E quando la sintesi non si riesce più a farla, vuol dire che è finito un percorso, e che le strade si dividono. Ma un conto è farlo sbattendo la porta in faccia e facendosi trovare subito dall’altra parte della barricata col fucile spianato, un conto è farlo dimostrando rispetto per ciò che si è condiviso insieme.

Il riferimento non è solo (anzi molto marginale) a Serfilippi, ma alle parole di ieri dell’amico Cicerchia che ha anzi criticato molto duramente Serfilippi, e più in generale alla parte di forze politiche che ha abbandonato la coalizione “Uniti per Fano”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>