Oncologia, medici stranieri a scuola a Pesaro

di 

10 marzo 2014

Seduto al computer, Luca Mulazzani illustra ai colleghi stranieri il caso

Seduto al computer, Luca Mulazzani illustra ai colleghi stranieri il caso

PESARO – Camice verde, mascherina e guanti sterili. Questo l’abbigliamento degli oncologi venuti da Barcellona, Bonn e dalla Croazia per imparare le tecniche loco regionali dai professionisti di Marche Nord. A guidare le loro mani Paolo Coschiera, primario della Diagnostica per Immagini insieme al collega Luca Mulazzani, e Giammaria Fiorentini, direttore dell’Oncologia di Pesaro. A lui si deve l’applicazione dei trattamenti loco regionali a Marche Nord che consistono in sedute chemioterapiche mirate, che vanno ad aggredire solo l’organo malato senza colpire le zone sane.

Mulazzani a sinistra e Fiorentini a destra. Al centro gli oncologi stranieri

Mulazzani a sinistra e Fiorentini a destra. Al centro gli oncologi stranieri

“Nonostante questa non sia una azienda universitaria – spiega Fiorentini – abbiamo professionisti qualificati in grado di insegnare tecniche all’avanguardia. Gli strumenti tecnologici ci sono, le competenze pure”. La seduta di vera formazione si è svolta giovedì scorso nelle sale del presidio San Salvatore di Pesaro; il paziente sottoposto al trattamento loco regionale, a cui hanno assistito lo specialista spagnolo Fernando Gomez Munoz dell’ Hospital Universitario Peset di Valencia, Attila Kovacs di Bonn e altri colleghi di Zagabria, è stato inviato dall’area vasta fiorentina. “Era al suo secondo ciclo di terapie loco regionali per il trattamento di metastasi epatiche al fegato” ha spiegato Fiorentini che insieme a Coschiera e Costantino Zingaretti, direttore della Chirurgia generale di Pesaro, hanno organizzato il convegno internazionale di Oncologia che si è svolto a in città venerdì 7 marzo. Un appuntamento che ha portato a Pesaro centinaia di specialisti provenienti dall’Europa e dagli Stati Uniti.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>