Ma quanta Pesaro c’è nella Ducati! Ecco tutti i marchigiani sulla “rossa”

di 

12 marzo 2014

La Ducati è la “Rossa” a due ruote ed è, al pari della Ferrari, sia il simbolo della velocità sia l’emblema della genialità motoristica emiliano romagnola.

Nelle Ducati da corsa, sia nelle Desmosedici MotoGp sia nelle moto in lizza  nel Mondiale Sbk, c’è tanta pesaresità, nel senso che uomini e aziende di Pesaro hanno contribuito, e continuano a farlo, nel progetto Racing della casa di Borgo Panigale.

A cominciare dai tecnici da corsa, in primis quel Daniele Romagnoli detto “Radar” che è il capotecnico di Cal Crutchlow, l’inglese che gareggia al fianco di Dovizioso in MotoGp.

 

Daniele Romagnoli insieme con Crutchlow nei box di Sepang

Daniele Romagnoli insieme con Crutchlow nei box di Sepang

Romagnoli, residente a Gallo di Petriano, è all’interno del paddock un personaggio amato e rispettato per la sua grande professionalità: “Dopo anni al servizio delle case giapponesi- ha confidato Romagnoli- passare alla Ducati è una nuova eccitante sfida che io e Cal stiamo affrontando con grande eccitazione e determinazione”.

Lorenzo Canestrari detto "Lollo"

Lorenzo Canestrari detto “Lollo”

Oltre a Daniele Romagnoli c’è un altro tecnico pesarese in Ducati che segue sempre la moto del pilota inglese, si chiama Lorenzo Canestrari ma  nei box tutti lo chiamano  “Lollo”.

Per lui non è la prima stagione in Ducati visto che già in passato ha curato la moto del pilota statunitense Hayden, mente alla scuderia toscana Pramac- che corre in MotoGp con le Ducati Desmosedici, lavora un altro tecnico pesarese di lungo corso che risponde al nome di Luciamo Bonci.

 

Poi da sottolineare la collaborazione di Ducati sia con l’azienda pesarese di Paolo Dondi, specializzata nella meccanica di precisione, sia con la Starline di Roberto Marchionni che ha collaborato con il centro stile Ducati per il disegno delle carenature, delle tute dei piloti e per la grafica del casco del pilota romagnolo Andrea Dovizioso in MotoGp, mentre sempre la Starline, per la Ducati Sbk, ha invece realizzato in toto tutta la grafica Racing.

 

Roberto Marchionni, grande capo della Starline

Roberto Marchionni, grande capo della Starline, anche lui pesarese “doc”

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>