Minacce a un ortopedico pesarese per avere 25mila euro: denunciato artigiano per tentata estorsione

di 

12 marzo 2014

PESARO – Il personale della squadra mobile della Questura di Pesaro e Urbino, al termine di mirate indagini, ha denunciato in stato di libertà un artigiano residente nell’entroterra pesarese. L’accusa è di tentata estorsione.

L’indagine, iniziata a luglio, ha preso il via dalla denuncia di un ortopedico pesarese che aveva rinvenuto nella cassetta della sua abitazione una lettera di minacce con la richiesta estorsiva della somma di euro 25.000. Le minacce risultavano ancora più inquietanti, in quanto corredate di fotografie dell’abitazione e dello studio del medico.

Le indagini della squadra mobile hanno portato a individuare un piccolo artigiano dell’entroterra pesarese, 40enne, in difficoltà economiche, risultato essere l’ideatore e l’esecutore della tentata estorsione. Emergeva, inoltre che l’uomo si era in precedenza rivolto ad un soggetto residente nel Riminese, il già noto alle Forze dell’Ordine come esperto nella captazione illegale delle generalità di ignare vittime, il quale, avvalendosi della complicità di un titolare di un negozio di telefonia della provincia di Bari, era riuscito ad acquisire le generalità di un ignaro cliente di quest’ultimo, poi utilizzate per intestargli le due carte prepagate dove era stato chiesto di versare la somma.

L’uomo è stato denunciato in stato di libertà per tentata estorsione. Anche gli altri due soggetti sono stati denunciati, sempre in stato di libertà, per i reati di falso e sostituzione di persona.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>