“Cara ti amo… mi sento confuso”. Adolescenza, primo incontro sul tema

di 

13 marzo 2014

Si intitola ironicamente “Cara ti amo… mi sento confuso” il ciclo di conferenze organizzato dal Soroptimist Club di Pesaro e dall’associazione G.B.Roseo teso a scandagliare nelle sue sfaccettature e con un approccio psicologico l’attualità del rapporto uomo-donna, ripercorrendone la genesi nelle tre fasi determinanti: il momento dell’incontro, l’articolazione di un progetto di coppia, la crisi con la separazione.

Il ciclo di conversazioni si terrà nei locali della biblioteca San Giovanni la domenica pomeriggio alle ore 17.30 e sarà strutturato in tre conferenze, aperte al pubblico, a cadenza mensile, iniziando dal mese di marzo.

Il primo incontro, domenica 16 marzo, sarà incentrato sul tema “L’Adolescenza (ovvero un test)” e avrà come relatori lo psichiatra e psicoanalista Giorgio Tonelli e la psicologa Cinzia Ricci.

Si proseguirà domenica 13 aprile con “Il Matrimonio (ovvero un istituto)”, relatori saranno la psicologa e psicoanalista Antonella Minnucci e la psicologa e psicoanalista Oriana Ermeti.

L’ultima conferenza, domenica 18 maggio, avrà come titolo “La Separazione (ovvero la condizione umana)”. Ne parleranno la psicologa e psicoanalista Silvia Tonelli e la psicologa Alice Pari. A coordinare tutti gli appuntamenti sarà la psicoanalista Cinzia Picciafuoco.

 

Un commento to ““Cara ti amo… mi sento confuso”. Adolescenza, primo incontro sul tema”

  1. Zebe Stopardi scrive:

    Il titolo del ciclo di incontri è preso da una notissima canzone di Elio e le Storie Tese. Il titolo esatto sarebbe “Risvolti psicologici nei rapporti tra giovani uomini e giovani donne” ed è una delle canzoni più ironiche, dissacratorie e demenziali sui rapporti tra i due sessi.

    Il testo completo è qui:
    http://www.lyricsmania.com/cara_ti_amo_risvolti_psicologici_nei_rapporti_tra_giovani_uomini_e_giovani_donne_lyrics_elio_e_le_storie_tese.html

    Mi pare una scelta davvero poco azzeccata.

    Cordialmente vostro
    Stopardi Zebe

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>