SERIE D, la Camb ritrova Donati: 44 anni ma talento da vendere per affrontare al meglio una seconda fase di ferro

di 

13 marzo 2014

Francesco Donati

Francesco Donati

MONTECCHIO – E’ terminata la stagione regolare della serie D. La Camb Montecchio ha concluso al sesto posto e ora affronta la seconda fase che servirà a comporre il tabellone dei playoff (al meglio delle tre), con formula tennistica. Coach Massimo Morelli è soddisfatto del cammino fatto sin qui: “Siamo stati all’altezza di quelle che sono le nostre possibilità: qui giochiamo per passione, senza stelle, l’importante è divertirsi e direi che ci stiamo riuscendo”.

 

Per questa seconda fase la squadra recupera una figura importante, quella di Francesco Donati: “A Natale se n’era andato, ma poi è tornato all’ovile. A questi livelli, anche se va per i 44 anni, sa ancora essere un giocatore decisivo, siamo contenti che sia di nuovo con noi”. La formula di questa seconda fase prevede 4 gironi da 4 e il raggruppamento della Camb – con Sangiorgese, Fossombrone e Ascoli Piceno – è decisamente di ferro: “Fossombrone è arrivata prima nel nostro girone, e anche la Sangiorgese lo sarebbe stata senza i 4 punti di penalizzazione che le son toccati, per cui ha finito quarta. Mentre Ascoli Piceno, che ha chiuso al 9° posto, è la più abbordabile, ma comunque nel complesso ci aspettano altre sei partite impegnative”. Si comincia sabato a Porto San Giorgio, mentre al Paladionigi la prima in calendario è per il 22 marzo, alle ore 21, contro Ascoli. “Non abbiamo chance di ottenere la promozione e per i mezzi economici che abbiamo sarebbe meglio di no – dice Morelli, che non è solo il coach ma anche il presidente di questo club -. Però in campo non si va mai per perdere e, se facciamo un miracolo, ci penserò a luglio come fare”.

Camb sponsor

Camb

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>