Volley B1, Filottrano protagonista con l’ex centrale pesarese Elisa Rita: “Siamo in gran forma, ma i giochi per la promozione sono ancora tutti da fare”

di 

13 marzo 2014

PESARO – Ci avviciniamo alla 19^ giornata, 6^ di ritorno, con la Lardini Filottrano in vetta alla classifica del girone C di serie B1. Un primato meritato, che non nasce per caso. Come altre squadre, anche la Lardini ha avuto momenti negativi, ma la storia della stagione racconta che non ha perso due partite consecutive e solo una volta, nelle quattro sconfitte registrate finora, non ha incamerato punti. Tre battute d’arresto sono arrivate al tie-break, tutte con rivali per un posto ai playoff: Perugia, Olbia e Pesaro. Per la cronaca, solo il Volley Pesaro ha espugnato Filottrano.

 

Elisa con la maglia di Filottrano

Elisa con la maglia di Filottrano

“Sì, è vero – commenta Elisa Rita, la giovane centrale di Recanati che la scorsa stagione era in forza alla Snoopy Pesaro, ma poi ha preferito tornare a Filottrano -. Credo che la nostra posizione sia frutto del sudore, della fatica che facciamo in palestra. Ci alleniamo tutti i giorni, tre ore al giorno, tenendo rimi molto alti. Inoltre, siamo una vera squadra formata da tredici giocatrici, tutte indispensabili; un bel gruppo, sia dentro sia all’esterno della palestra”.

 

Il periodo meno felice è coinciso con l’ultima gara di andata, il 26 gennaio, quando la Lardini, prima e unica volta nell’intera stagione, è rimasta a secco, perdendo 3-1, posizionandosi al sesto posto della classifica guidata da Perugia, davanti a Olbia, Pesaro, Casette e Bastia.

 

Magari anche aiutata dalla settimana di sosta tra girone d’andata e di ritorno, Filottrano ha recuperato le energie, dando vita a un ritorno semplicemente devastante, per le avversarie. Dall’8 febbraio in poi, la Lardini ha vinto sempre 3-0, conquistando 15 punti. In un mese, Elisa e compagne hanno recuperato 4 punti a Olbia, 2 a Casette, 6 a Perugia, Pesaro e Bastia. Una rimonta perentoria.

 

“Come tutte le avversarie, abbiamo avuto alti e bassi, ma adesso siamo in gran forma: lo confermano le cinque vittorie consecutive per 3-0. Mi auguro che si possa continuare così, anche se sarà molto dura perché alla fine della stagione regolare mancano tante partite ed è meglio non avere certezze. Semmai, conta lavorare tanto in palestra”.

 

Non a caso siete attese dall’ennesima sfida difficile, domenica a Casette.

“Contro una squadra molto forte, ancor più in casa, ma noi andremo convinte di poter fare un buon risultato”.

 

Confrontando i calendari delle pretendenti ai playoff, emerge che chi starebbe meglio è Perugia.

“Noi l’abbiamo battuta, ma è vero che adesso è attesa da un calendario che sembra più agevole. Questo non significa che avrà vita facile perché anche le squadre che non ambiscono ai playoff l’affronteranno con grande determinazione e faranno di tutto per superare Perugia. ”.

 

Prima di vedervi giocare in diretta streaming, contro Perugia, mi aveva colpito molto una frase di Barbara Rossi, presidente del Volley Pesaro: “Anche se te la raccontano, riesci a capirlo solo vedendola giocare”. Era dedicata alla vostra difesa, forse la migliore del campionato.

“E’ tutto merito del lavoro che facciamo in palestra. Il nostro allenatore Paniconi crede molto in questo fondamentale e ci ripete sempre che il miglior attacco è la difesa. Diamo tutte il massimo. Io sono una centrale e nel mio ruolo difendere non è facile, ma cerco di dare il meglio”.

 

Non avendo seguito, negli ultimi anni, le vicende della Snoopy, mi sono chiesto perché lei non fosse rimasta a Pesaro. Così ho cercato di informarmi e ho capito – ma sta a lei confermare o smentire la mia sensazione – che è tornata a Filottrano per ritrovare coach Paniconi, l’allenatore che l’ha fatta crescere a Recanati.

“E’ andata esattamente così. Ho avuto il piacere di allenarmi con lui da quando avevo 13 anni fino ai 18. E’ stato Paniconi a trasmettermi questa passione per la pallavolo. Luca è molto bravo a tirare fuori il massimo da tutte, dalla più piccola alla più grande. Per me è stato molto importante, perché già a 15 anni mi aveva inserito in un gruppo più esperto…”.

 

Elisa, si era trovata bene a Pesaro?

“Certo che sì. Anzi colgo l’occasione per salutare Barbara Rossi e Giancarlo Sorbini

 

Il Volley Pesaro ha disputato un eccellente gir9one d’andata, ma nelle ultime settimane ha accusato qualche difficoltà; vedi la sconfitta casalinga con Loreto. Lo ritiene in grado di puntare ancora alla promozione?

“Assolutamente sì. Sono dell’idea che il campionato è lungo e aperto a tutte le ipotesi, che niente è scontato e la decisione su chi farà o meno i playoff arriverà solo alla fine della stagione regolare. Ci sarà da giocarsela fra tutte le squadre che sono in lotta”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>