Domenica bestiale al Benelli: pali, espulsioni e vittoria della Recanatese a Pesaro

di 

16 marzo 2014

VIS PESARO – RECANATESE 1-3

VIS PESARO (4-4-2): Foiera; Bartolucci (36′ st Bianchi), Cusaro, Pangrazi, G.Dominici; E. Dominici (9′ st Di Carlo), A. Torelli, Omiccioli, Bugaro; Ridolfi, Cremona (18′ st Pieri). A disp.: Osso, Tonucci, Martini, G.Torelli, Rossoni, Rossi. All. Magi

RECANATESE (4-2-3-1): Verdicchio; Spinaci (37′ st Palmieri), Commitante, Brugiapaglia, Narducci; Garcia, Sebastianelli; Moriconi (27′ st Patrizi), Cianni (38′ st Piraccini), Candidi; Galli. A disp.: Cartechini, Di Marino, Bartolomei, Monachesi, Latini, Agostinelli. All. Amaolo

ARBITRO: D’Ambrogio di Frosinone

MARCATORI: 40′ pt Sebastianelli (R), 28′ st Narducci, 34′ st Di Carlo (V), 50′ st Palmieri (R)

NOTE: spettatori: 600. Espulso al 31′ st Pangrazi (V) per doppia ammonizione, 45′ st Piraccini (R) espulso per doppia ammonizione. Al 31′ st Allontanato per proteste mister Magi (V) per proteste. Ammoniti: A.Torelli (V), Pangrazi (V), Candidi (R), Cianni (R), Brugiapaglia (R), Piraccini (R). Angoli: 4-4.  Recuperi: pt 2′  , st 5′

Cusaro torna titolare dopo il turno di squalifica scontato a Giulianova

Cusaro torna titolare dopo il turno di squalifica scontato a Giulianova

PESARO – Derby di importanza vitale al Benelli: la Vis Pesaro per riprendersi dopo la doppia batosta di Giulianova (sconfitta pesante in ottica playoff, rottura del crociato anteriore del ginocchio destro per Costantino) e arrivare al derby di Fano nella condizione migliore, e la Recantese per allontanarsi dalla zona playout. Assenze pesanti: tra i  biancorossi, oltre  Costantino, fuori causa anche l’ex di turni Chicco (problemi muscolari alla coscia), tra i leopardiani squalificato Di Iulio e infortunati Gigli, Albanese e Curzi con il baby bomber Palmieri (risentimento al polpaccio) che dovrebbe partire dalla panchina.

Recanatese reduce da 5 pareggi di fila in trasferta, Vis Pesaro che a Giulianova ha interrotto una striscia di 11 risultati utili. La banda di mister Amaolo, lontana dall’Ermo Colle, non vince dal 24 novembre: 2-0 a Macerata. I ragazzi di mister Magi, Bojano a parte, non vincono al Benelli dalla prima giornata di ritorno: 1-0 sull’Agnonese.

Diffidati: nella Vis Pesaro, che tra 7 giorni andrà a Fano per il terzo derby stagionale (2-3 in Coppa Italia, 1-1 all’andata in campionato), ci sono Cremona, Pangrazi e Bianchi. Nella Recanatese, che domenica prossima ospiterà la Jesina, torna Sebastianelli a centrocampo ma entra in diffida il centrale ex Real Montecchio Commitante.

All’andata vittoria della Vis (1-2) con i gol di Omiccioli e Cusaro. E’ il confronto numero 16 tra vissini e leopardiani. Perfetta parità: 5 vittorie a testa e 5 pareggi.

Ultima partita con il settore Prato recintato: per Vis-Isernia, in programma tra due settimane, dovrebbero essere conclusi i lavori di  sostituzione delle barriere con una vetro antisfondamento alto poco più di un metro con annesso restyling dei gradoni dell’intero settore.

PRE PARTITA:

Alle 14.25 arrivano le formazioni ufficiali. Nella Vis c’è Eugenio Dominici al posto di Bianchi. Confermate

Applausi per Rocco Costantino al suo ingresso in tribuna.

PRIMO TEMPO:

40” prima conclusione in porta: Moriconi di destro, dalla media distanza, dopo un’azione viziata forse da un fallo su Giovanni Dominici.

La Vis risponde guadagnando un angolo su conclusione di prima intenzione deviata di Alberto Torelli e, sugli sviluppi di un angolo (Alberto Torelli vistosamente strattonato) con Eugenio Dominici al tiro dal limite alto.

6′ Azione altamente spettacolare dei leopardiani: Cianni sventaglia sulla destra, in area, Galli si coordina e in semirovesciata volante spara centralmente. Conclusione forte, Foiera c’è.

9′ Inserimento di Sebastianelli a centro area, Vis intorpidita: conclusione (fortunatamente) a lumicino, rasoterra, facile preda di Foiera. Secondo campanello d’allarme.

Terzo campanello d’allarme subito dopo: Galli mette in mezzo, Moriconi di prima intenzione in area anticipa tutti allungando il piede ma non trovando per un nulla lo specchio alla destra di Foiera.

20′ Eugenio Dominici lancia dritto per dritto Alberto Torelli che elude a metà campo in fuorigioco recantese e si mangia 30 metri di campo ma a tu per tu Verdicchio allarga leggermente il tiro non trovando lo specchio. Sul ribaltamento di fronte Recanatese vicinissima al gol: Candidi spizza per l’inserimento centrale di Cianni che, entrato in area con troppa facilità, scheggia il palo a Foiera battuto.

27′ Dopo una prima fase di marca recanatese (Galli, ottimo, bravo ad aprire varchi per gli inserimenti di Cianni e Moriconi), la Vis prova a rialzarsi, non solo metaforicamente. Ridolfi inizia a entrare in partita e al 28′ sfiora il gol a coronamento di una splendida azione corale: Cremona controlla sulla trequarti destra e smista per Bartolucci che come un treno si fionda sulla destra e taglia in mezzo a centro area rasoterra, Ridolfi arriva puntuale ma con il piattone non riesce a metterla nel sacco (respinta di Verdicchio da due passi).

32′ Clamorosa sgommata di Ridolfi sulla sinistra: Spinaci prova a fermarlo in tutte le maniere ma il fantasista biancorosso se lo trascina dietro entrando in area e tagliando, con un filtrante basso non raccolto da nessuno, l’area.

La Vis patisce la densità leopardiana in mediana dove tra lo svelto Garcia e il lungo Sebastianelli, Omiccioli si trova quasi sempre da solo. Brutte soluzioni anche in uscita, con Cusaro costretto quasi sempre a sparacchiare in avanti a occhi chiusi.

40′ Dormita clamorosa sugli sviluppi di una punizione di Cianni: l’ex Termoli finta il tiro e trova invece smarcatissimo Galli che controlla e conclude trovando la respinta di Foiera, Alberto Torelli prova il rinvio di testa ma la tocca, sul cuoio piomba Sebastianelli che di prima intenzione tra una selva di gambe trova specchio e gol (0-1).

Per la Vis si fa dura: oggi mancano ritmo, idee e convinzione. C’è confusione. E non si vede nessuno, al momento, in grado di dare tranquillità e trasmettere idee chiare al resto del gruppo.

Magi manda a scaldare Di Carlo e Pieri.

46′ Punizione per la Vis con Bugaro dalla sinistra: Cusaro svetta ma impatta alto chiedendo una deviazione che l’arbitro non vede.

Secondo tempo

Buon impatto della Vis al ritorno in campo. Difesa più alta, Bugaro più presente. Costante e trascinante l’apporto del Prato.

Primo cambio Vis: Di Carlo per Eugenio Dominici.  Bugaro va a destra, Ridolfi a sinistra e Di Carlo va centralmente a dar man forte a Cremona.

Ammonito Pangrazi: era in diffida, salterà il derby.

Buono l’impatto di Di Carlo, Vis più agguerrita, partita più elettrica: Ridolfi prova a convergere dalla sinistra tagliando in mezzo. Spinge bene Bartolucci al 17′, guadagna il fondo e mette in mezzo per Cremona che gira strozzando il tiro in mischia, Verdicchio respinge come può. Ancora Vis: Ridolfi strattonato sfugge sulla sinistra e mette in mezzo, Cremona lotta, Di Carlo gira in porta e segna ma l’arbitro annulla per fallo dello stesso Cremona. Magi cambia subito dopo: dentro Pieri per Cremona.

28′ Schema da calcio a 5 su angolo calciato basso sul primo palo da Garcia, ci mette una prima toppa Torelli, ma sulla seconda palla piomba alla destra di Fouera Narducci che di piattone la butta dentro (0-2).

31′ Vis sfortunata: punizione di Bugaro deviata dalla barriera, sul pallone Cusaro che di prima intenzione colpisce al volo: la botta termina la corsa sulla traversa. Subito dopo succede di tutto: Pangrazi si becca la seconda ammonizione e viene espulso, lo segue mister Magi subito dopo per proteste. Vis in 10, senza allenatore.

34′ Dominici traversone, Pieri salta in area, sulla ribattuta arriva Di Carlo con tutta la rabbia di questo mondo: palo e gol. Vis nuovamente in partita.

Si sta giocando pochissimo: tra sostituzioni e falli è diventata una partita spezzatino. Succede di tutto: comportamento ostruzionistico della Recanatese su ogni pallone, ne fa le spese Piraccini espulso nel giro di 7 minuti. Vis vicinissima al pareggio con Bugaro su punizione guadagnata da Ridolfi: solo effetto ottico, la palla accarezza la rete superiore della porta perdendosi a fondo campo.

47′ Angolo: Pieri di tacco sul primo palo e Di Carlo, la palla vola sul secondo dove Di Carlo, di testa, viene anticipato in angolo sulla linea di porta. Incredibile.

Degna conclusione di una partita giocata male nel primo tempo e poi stregata nella ripresa: contropiede Recanatese, palla a Palmieri che pur camminando entra in area, tira, trova la deviazione fortuita di Bianchi, la palla s’impenna e finisce alle spalle di Foiera: 1-3.

Tags: , , , ,

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>