Volley Pesaro, parla Bertini: “Credo in questa squadra che ha tutte le qualità, sia morali sia tecniche, per arrivare ai playoff”. Filottrano vince anche a Casette

di 

16 marzo 2014

PESARO – Sconfitto pesantemente a Perugia, più nel gioco che nel risultato, il Volley Pesaro era atteso a un’immediata reazione, morale prima ancora che tecnica. E’ arrivata parzialmente, perché dopo avere dominato i primi due set ha concesso all’Alfieri Cagliari – giunta al PalaCampanara con sole nove giocatrici e dopo un lunghissimo viaggio in pullman dall’aeroporto di Fiumicino – di riaprire la partita.

“Troppi errori, qualche invasione di troppo – commenta l’allenatore pesarese Matteo Bertini -. Siamo ancora convalescenti e lo sappiamo. Come vi ho detto venerdì sera, ci attendono otto finali. Con Cagliari era la prima. L’abbiamo iniziata bene, spingendo subito. Quindi abbiamo rallentato, complicandoci le cose. E quando siamo sotto pressione emergono i limiti, soprattutto caratteriali di questa squadra che nei momenti di difficoltà è insicura,  avendo quasi timore di toccare la palla, mentre quando va è piacevole da vedere…”.

Vi prendete i tre punti…
“Ma erano importanti per lavorare meglio in settimana”.

A proposito di importanza: nell’economia della sua squadra, un ruolo fondamentale è affidato ad Alessia Fiesoli, che non a caso è stata nominata capitano. Il problema è che non ha continuità, che nella stessa partita alterna giocate pregevoli a errori incredibili, ingiustificabili, come quando – sabato sera – a due attacchi consecutivi sbagliati ha aggiunto una battuta in rete. E’ solo una questione psicologica?
“Alessia deve fare un salto di qualità: in partita deve essere più sciolta e giocare senza paura. Avete visto che ha iniziato bene, variando gli attacchi: parallela, diagonale, pallonetto… mani fuori. Poi ha i 5 minuti in cui non mette giù la palla. Mi chiedeva come stiamo, le rispondo che Alessia ha ancora qualche linea di febbre. Spero le passi in fretta perché non abbiamo tanto tempo: ci attende una settimana importante che avrà il suo culmine nella trasferta a Bastia, dove giocheremo una partita molto difficile, addirittura fondamentale, come la successiva, in casa con Filottrano…”.

Praticamente, tra sabato 22 e sabato 29 marzo, Volley Pesaro deciderà che stagione sarà. E avrà bisogno del suo capitano.
“Io credo fortemente in Alessia e in questa squadra che ha tutte le qualità, sia morali sia tecniche, per arrivare ai playoff!”.

Una sfida che s’annuncia avvincente, soprattutto dopo la vittoria di Filottrano, al sesto successo pieno consecutivo, che ha espugnato Casette. Commenta Matteo Bertini: “Bella vittoria,  Casette non è un campo facile”. S’infiamma anche la lotta per non retrocedere e chissà che non siano le squadre di coda a decidere la sorte delle prime.

 

I risultati completi della 19^ giornata:

giocate sabato:
Volley Pesaro – Alfieri Cagliari 3-1
Angeli del fango Olbia – Valdarno Volley 3-0
Fortitudo Città di Rieti – Gecom Security Perugia 1-3
San Michele Firenze – Edil Rossi Bastia 2-3
Volley Loreto – Lmd Pagliare 2-3

giocate domenica
Azzurra Casette – Lardini Filottrano 1-3 (20-25; 25-15; 21-25; 15-25)
Todi Volley – Lucky Wind Trevi 3-2 (16-25; 16-25; 25-17; 25-10; 16-14)

 

Questa la nuova classifica:

Filottrano 45
Olbia 44
Perugia 43
Pesaro e Casette 41
Bastia 38
Firenze e Loreto 26
Todi 21
Rieti 20
Pagliare 16
Figline Valdarno 15
Trevi 14
Cagliari 9

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>