Costruiamo Adesso, verso la grande Atene

di 

17 marzo 2014

Costruiamo Adesso*

 

PESARO – Abbiamo compiuto da poco un anno, abbiamo prodotto ed elaborato proposta culturale e politica cercando di essere ponte tra questa e la società civile.

Grande Atene, il gruppo

Grande Atene, il gruppo

Sabato 15 e domenica 16 marzo, su iniziativa del gruppo Ateniesi di Torino, ci siamo ritrovati a Bologna con altre associazioni Adesso nate in questi 2 anni dall’entusiasmo prodotto da Matteo Renzi e dal suo progetto.

Una due giorni da cui è emersa la volontà di viaggiare verso la Grande Atene, una messa in rete di tutte le nostre esperienze, con l’impegno di continuare questo percorso di condivisione orizzontale, dalla società alla politica, con lo stesso coraggio, entusiasmo e spirito critico, ma costruttivo, che ci ha sempre contraddistinti.

Lo ribadiamo: siamo democratici, siamo democratici liberi, siamo Costruiamo Adesso.

 

 

 

L’IMPEGNO DI BOLOGNA

 

 

 

Proveniamo da realtà molto diverse, uniche e originali. Ci siamo trovati a Bologna per costruire il progetto che oggi abbiamo chiamato Grande Atene.

 

 

 

Abbiamo pensato e riflettuto molto tra di noi e con i nostri associati, abbiamo vissuto due anni intensi, pieni di entusiasmo e passione. Abbiamo ascoltato discorsi della sconfitta e della vittoria, ci siamo impegnati innanzitutto per il nostro Paese, per un Paese che vive la crisi più intensa e drammatica della sua Storia Repubblicana.

 

 

 

Oggi il migliore tra tutti noi è Presidente del Consiglio, il suo compito è quello di dare corpo alla speranza che in questi anni ha saputo trasmettere. Un percorso di riforme, a partire da quella elettorale e del Senato, e di interventi che, siamo certi, non solo porteranno l’Italia fuori dalla secca, ma le imprimeranno un cambio di passo e la metteranno tra i paesi guida dei futuri Stati Uniti d’Europa.

 

 

 

Abbiamo imparato a conoscerci tra appuntamenti sparsi per l’Italia e campagne elettorali. Abbiamo deciso di incontrarci a Bologna, la città dell’Ulivo, per intraprendere un percorso di ascolto, confronto e coordinamento che ci permetta di crescere e maturare.

 

 

 

Il Partito Democratico è la nostra agorà, ed è lo strumento che permetterà al nostro impegno di diventare azione. Ci impegniamo a continuare ad interpretare quel ruolo innovativo di collante con la società civile che abbiamo esercitato in questi anni. A traghettare in questo partito trasparenza, aria fresca e forze che ancora non vi si riconoscono.

 

 

 

Quel Partito Democratico, degli elettori e degli iscritti come recita il proprio Statuto, che vogliamo molto più aperto, a cui abbiamo deciso in tanti di aderire e in cui, dopo la conclusione del percorso congressuale, molti di noi oggi sono impegnati come attivisti, militanti e dirigenti.

 

 

 

Quel Partito Democratico che sia espressione di una sinistra forte e capace di rappresentare finalmente uno dei due attori principali di un sistema politico bipolare che si fondi sull’alternanza di governo.

 

 

 

Abbiamo deciso di mettere a disposizione gli uni degli altri le nostre narrazioni personali affinché nessuno di noi rimanga indietro nel proprio percorso di partecipazione e militanza politica.

 

 

 

Oggi a Bologna ci impegniamo a proseguire nel nostro Progetto che abbiamo provato a definire secondo alcune direttrici di riferimento:

 

 

 

– Coordinamento/Organizzazione

 

 

 

– Formazione/Sostegno

 

 

 

– Amministrazione/Militanza

 

 

 

– Ascolto/Partecipazione

 

 

 

– Sussidiarietà/Primarie

 

 

 

Ci impegniamo a realizzare eventi e incontri sui diversi territori che permettano a noi e ai nostri associati di crescere e di specializzare le nostre competenze, consapevoli che il merito non può essere una semplice richiesta se prima non è una nostra ricerca continua. L’entusiasmo è la precondizione, l’impegno e l’associazionismo il nostro metodo, la competenza il nostro servizio.

 

 

 

Continueremo a fare rete, senza cadere nella retorica della corrente. A questa parola preferiamo l’aggettivo “coerente” che proveremo ad abbinare ad ogni nostro comportamento politico. Sappiamo usare i social network e continueremo ad usarli, specializzandoci ulteriormente e sviluppando i luoghi di confronto e di dibattito che già abbiamo messo in campo in questi anni. Ci sentiamo pienamente inseriti nella PD Community e vogliamo dare il nostro contributo alla sua crescita e al suo successo.

 

 

 

Abbiamo descritto il nostro impegno. Siamo democratici, siamo democratici liberi.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>