Gabicce Grandara dichiara “Guerra” alla capolista Barbara

di 

17 marzo 2014

GABICCE – Quinto hurrà consecutivo per il Gabicce Gradara che triplica la Laurentina e, a quattro round dal termine della regular season, insegue la capolista Barbara (52) distante solo tre lunghezze. Il team rossoblù ritrova il bomber di casa William Muratori (ex Sammaurese, Forlì, Del Conca), a segno ieri al 48’. Un girone di ritorno sfortunato per il numero dieci rivierasco, costretto ai box prima per un problema al ginocchio sinistro poi per un colpo alla clavicola. Solo quattro le partite giocate per lui in questa seconda fase, dopo un girone di andata con nove centri in quattordici partite, l’ultimo dei quali proprio contro la Laurentina: “Il gol mi mancava, ho raggiunto quota dieci (1 su rigore), è stata una grande liberazione ma anche una grande gioia. Purtroppo ho avuto qualche problema fisico che mi ha tenuto fuori dal rettangolo verde, l’obbiettivo personale era arrivare a quota quindici, ma ora sono pronto a dare il massimo per questo finale di stagione”.

Filippo Guerra

Filippo Guerra

Il reparto offensivo rossoblù ieri ha lavorato bene, la premiata ditta Battisti-Muratori è tornata.

“Si devo dire che mi trovo molto bene con il mio compagno di reparto Andrea Battisti (16 reti), mi piace fare gol ma anche fare assist, come è successo ieri. Ora pensiamo ad una partita alla volta, e in un possibile passo falso del Barbara, sarebbe bello giocarsi la Promozione con uno spareggio. Comunque i play off li abbiamo raggiunti e già questo è un buon risultato, mi spiace solo essere stato lontano dal campo in questa seconda parte di campionato, ma siamo positivi, l’entusiasmo e un gruppo solido non mancano, vediamo cosa accadrà”.

E a fare festa domenica, oltre alla coppia gol rossoblù, anche il centrocampista Filippo Guerra, uno dei nuovi volti giunti in terra gabiccese in questa stagione. Per il mediano classe ’85 di Montecchio, primo centro in questo campionato: “Sono soddisfatto per il gol e per la vittoria, è stata una domenica perfetta, anche se non sono un giocatore che ha l’assillo di segnare, fa sempre piacere gonfiare la rete. Ieri il mio centro ha sbloccato la partita, poi siamo stati bravi a chiuderla. Sabato prossimo affronteremo il Mondolfo fuori dalle mura amiche, contiamo di offrire una buona prestazione per poter continuare ad inseguire la vetta e chissà raggiungerla, ce lo auguriamo”.

 

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>