MotoGp, l’ultima trovata a 48 ore dal primo gran premio della stagione: Ducati ritorna Factory, ma correrà come una Open! Gli orari di Skytv

di 

18 marzo 2014

La Gp Commission, si è riunita a Doha ed ha partorito l’ennesima complicazione regolamentare. Insomma, a meno di 2 giorni dall’inizio delle prove del Gp del Qatar, ecco le novità di un regolamento che sembra non avere mai fine. La Grand Prix Commission, preso atto della decisione Ducati di correre nella categoria ‘Open’, ha deciso ieri di riportare la casa italiana fra le ‘Factory’, concedendogli però il vantaggio di gareggiare con le specifiche ‘Open’ per quanto riguarda carburante (24 litri) e numero di motori (12). Ciò significa, però, che la Rossa, come Factory, correrà con il suo software personale.

La Ducati Gp14 trna Factory, ma correrà come una Open per acquistare competitività

La Ducati Gp14 trna Factory, ma correrà come una Open per acquistare competitività

In parole povere, alla Ducati viene concessa la possibilità di tornare competitiva ma attenzione: questi vantaggi  saranno ridimensionati quando la competitività sarà stata recuperata. Nel contempo con il medesimo articolo 2 si impedisce a Honda e Yamaha, entrambe vincitrici di Gran Premio, di passare Open.

Tutti felici, tutti contenti. A partire da Paolo Ciabatti, responsabile MotoGp di ducati, che vede nell’articolo 1 approvato, “un grosso passo avanti perchè dal 2016 (e non più dal 2017, ndr) tutti useranno lo stesso software. L’obiettivo era questo. Ed anche permettere a chi, come noi, deve fare dello sviluppo, di poterlo fare”.

Ecco il testo integrale del comunicato Dona al termine della riunione della GP Commission.

La Grand Prix Commission, composta da Carmelo Ezpeleta (Dorna), Ignacio Verneda (Direttore Esecutivo FIM), Hervé Poncharal (IRTA) e Takanao Tsubouchi (MSMA), in una riunione tenutasi il 18 marzo 2014 in Qatar, ha approvato all’unanimità le seguenti norme relative alla classe MotoGP.

1. L’adozione della centralina e del software del Campionato diventerà obbligatoria a partire dal 2016 per tutti gli iscritti. Tutti i partecipanti attuali e gli iscritti in prospettiva alla classe MotoGP collaboreranno alla progettazione e allo sviluppo del software ECU del Campionato. Durante lo sviluppo del software verrà istituito un sito web, a numero chiuso, per consentire ai partecipanti di monitorare l’evoluzione del software e proporre i propri suggerimenti per eventuali modifiche .

Le Yamaha di Lorenzo e Valentino a Losail: la foto è stata taggata su Facebook dal team

Le Yamaha di Lorenzo e Valentino a Losail: la foto è stata taggata su Facebook dal team

2. Con effetto immediato, ogni Costruttore, i cui piloti siano iscritti sotto l’opzione Factory e che non abbia ottenuto almeno una vittoria sull’asciutto nella stagione precedente, e ogni nuovo Costruttore che si iscrive al Campionato, ha diritto a 12 motori a stagione per pilota (senza congelamento dello sviluppo), 24 litri di carburante e le gomme della categoria Open. Questa concessione rimarrà valida fino all’inizio della stagione 2016.

3. Le concessioni di cui sopra verranno ridimensionate nei casi seguenti: se un pilota, o una combinazione di piloti nominati dallo stesso Costruttore, che partecipano alle condizioni descritte nel paragrafo 2, dovesse ottenere una vittoria, o due secondi posti o tre podi in condizioni di asciutto nel corso della stagione 2014, per il suddetto Costruttore la capacità del serbatoio verrà ridotta a 22 litri. Inoltre, qualora lo stesso Costruttore ottenesse tre vittorie nella stagione 2014 perderebbe il diritto di usare le gomme morbide disponibili per gli iscritti alla categoria Open. In ciascuno dei casi descritti le limitazioni verranno applicate alle restanti gare della stagione 2014 e a tutta la stagione 2015.

Tutto pronto a Losail per il via delle prove del Gp del Qatar che si correrà domenica sera

Tutto pronto a Losail per il via delle prove del Gp del Qatar che si correrà domenica sera

Ricordiamo gli orari per seguire le prove e le gare in diretta tv del Gp del Qatar su Sky Tv, canale 208.

DOMANI 19

ore 14.55: conferenza stampa piloti (Rossi, Marquez, Lorenzo, Pedrosa, Crutchloe e A. Espargarò)

ore 16: Paddock Live Show

 

GIOVEDÌ 20

ore 15.45: Paddock Live

ore 16: prima sessione prove libere Moto3

ore 16.40: Paddock Live

ore 16.55: prima sessione prove libere Moto2

ore 17.40: Paddock Live

ore 17.55: prima sessione prove libere MotoGP

ore 18.40: Paddock Live

ore 18.55: seconda sessione prove libere Moto3

ore 19.35: Paddock Live

ore 19.50: seconda sessione prove libere Moto2

ore 21.15: Paddock Live Show

 

VENERDÌ 21

ore 15.45: Paddock Live

ore 16: seconda sessione prove libere MotoGP

ore 16.45: Paddock Live

ore 17: terza sessione prove libere Moto3

ore 17.40: Paddock Live

ore 17.55: terza sessione prove libere Moto2

ore 18.40: Paddock Live

ore 18.55: terza sessione prove libere MotoGP

ore 19.40: Paddock Live

ore 21.15: Paddock Live Show

 

SABATO 22 MARZO

ore 15.45: Paddock Live

ore 16: qualifiche Moto3

ore 16.40: Paddock Live

ore 16.55: qualifiche Moto2

ore 17.40: Paddock Live

ore 17.55: prove libere 4 MotoGP (in differita alle 21.45)

ore 18.30: qualifiche MotoGP (in differita alle 20.15 e alle 22.15)

ore 19.15: Paddock Live

ore 19.45: conferenza stampa piloti

ore 21.15: Paddock Live Show

 

DOMENICA 23 MARZO

ore 12.55: gara Shell Advance Asia Talent Cup

ore 14.30: Paddock Live

ore 14.50: warm up Moto3, Moto2 e MotoGP

ore 16.20: Paddock Live

ore 17: gara Moto3

ore 18: Paddock Live

ore 18.20: gara Moto2

ore 19.15: Paddock Live pre gara

ore 20: gara MotoGP (in differita alle 22.05 e alle 23.30)

ore 21: Paddock Live post gara

ore 21.30: Paddock Live Ultimo Giro

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>