Il FAP sabato manifesta per le strade della provincia

di 

19 marzo 2014

PESARO – “Le buche vanno chiuse, non segnalate. Reagiremo alla provocazione di Provincia e Prefettura”. E’ con questo slogan che il Fronte di Azione Popolare Pesaro e Urbino continua imperterrito la sua battaglia a favore di una viabilità decente sulle strade provinciali.

Il presidente del FAP Giacomo Rossi dice: “La risposta maturata dal vertice tra Provincia e Prefettura sulla situazione delle strade provinciali è un vero affronto ai cittadini. Dire che le buche vanno segnalate meglio e non chiuse ha dell’assurdo e dimostra anche la totale mancanza di conoscenza della problematica. Come si possono segnalare infatti migliaia di buche per tutta la provincia? Non si fa prima a chiuderle? Le stesse buche hanno raggiunto un un livello di pericolosità elevatissima e gli incidenti sono all’ordine del giorno. Ci continuiamo a chiedere: ma i dipendenti provinciali, pagati per la manutenzione, cosa ci stano a fare? Perché le altre Provincie non sono arrivate a questo livello di abbandono delle strade? Perché per feste inutili, consulenze e sprechi i soldi si trovano sempre e per chiudere le buche no? Noi del Fronte di Azione Popolare Pesaro e Urbino, che siamo rimasti gli unici ad occuparsi di questa problematica, reagiremo duramente a questa ennesima “non soluzione” del problema e nella mattinata di sabato 22 alle ore 10, protesteremo davanti alla Provincia. Insieme a noi ci saranno anche coloro che hanno rischiato la vita con le buche e che, nella migliore delle ipotesi, hanno demolito ruote e sospensioni. Inoltre abbiamo invitato ufficialmente anche tutti i sindaci. Chiediamo ai cittadini di starci vicino e di supportare questa battaglia. Vediamo chi ci sarà”.

Fornito anche un numero di telefono per informazioni: è il 320.0428312.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>