Marika, la make up artist del sorriso: “Il mio trucco senza inganni per aiutare le donne malate a ritrovare autostima”. Al via il primo appuntamento

di 

19 marzo 2014

PESARO – C’è il trucco. Ma non l’inganno. Perché c’è un rapporto d’amore vero con un lavoro, quello di make up artist, e c’è un’idea, diventata realtà, di aiutare le donne colpite dal male. “Il make up diventa espressione di se stessi senza alcun tipo di effetto “camouflage” o “maschera”, mantenendo al contrario , l’autenticità della propria bellezza, dentro e fuori” spiega Marika Carecci, quasi 29 anni, pesarese e un’idea scritta una mattina al sindaco Luca Ceriscioli. Che ha risposto subito. “Ci sono voluti 3 anni per prendere coraggio – continua Marika, make up artist da Evagarden -. Troppa la paura di non sentirsi all’altezza, di non essere abbastanza forte né psicologicamente né professionalmente… Poi un giorno ho detto basta, io ci provo”. E da qui, da quel giorno, da quella mail, spedita “senza nessuna conoscenza, nessuno che mi sapesse indirizzare” è nato il progetto Trucco del Sorriso. Dove “il trucco – racconta Marika – diventa il mezzo attraverso il quale, in un momento così delicato, ritrovare la propria autostima ed il sorriso. E contribuire alla valorizzazione di ogni singola donna! Il corso, totalmente gratuito, è pensato e rivolto a tutte le donne che stanno affrontando o hanno appena affrontato un periodo di trattamento chemioterapico e che devono di conseguenza, fronteggiare anche gli effetti secondari causati da questo tipo di cure. Il trucco diventa il mezzo attraverso il quale, in un momento così delicato, ritrovare la propria autostima ed il sorriso”.

Marika e il trucco del sorriso

Marika e il trucco del sorriso

Idea geniale quanto sincera. E non facile. Che ti porta a tu per tu con il dolore. E che per questo richiede coraggio, determinazione e preparazione. Marika si è avvicinata al trucco, con corsi professionali, 9 anni fa. “Ma il make up è sempre stato una costante nella mia vita. C’è addirittura chi sostiene che io sia nata con il mascara” scherza.

Poi, la riflessione va nella profondità dell’anima: “Sono riuscita a far del mio punto debole un lavoro… – racconta – quando una frivolezza come il trucco ti riporta in pista, quando diventa, prima, la tua arma di difesa, poi, la tua rivincita. Quando con una cosa sciocca come può essere il truccarsi tu inizi nuovamente a prendere padronanza del tuo corpo e accrescerne l’autostima”. Qualche tempo fa il contatto con l’associazione Noi come Prima.  Poche parole, subito “amore”. “Ci siamo ritrovati veramente sulla stessa lunghezza d’onda e con gli stessi obiettivi – racconta Marika -. L’ associazione è nel 1990 dall’impegno di alcune donne operate di tumore al seno. Ultimamente si è arricchita di nuovi impulsi e stimolanti progetti al fine di migliorare la qualità di vita del malato. La collaborazione di professioniste che si dedicano in maniera del tutto volontaria, oncologa Baldelli, la psicologa Bertuccioli, la dietologa Lisi sono il perno su cui ruotano le attività. Tutto questo è possibile grazie alla splendida Elodia De Biagi, presidente e fondatrice, insieme alla vicepresidente Lucia Belfatto. La prima volta che ci incontrammo, in quella sala tutte insieme, si respirava un’atmosfera così positiva che sfiorava la commozione. Non è facile trovare persone in linea con i tuoi pensieri, con i tuoi valori… Mi sono sentita subito parte attiva della squadra, una bellissima squadra!”.

Il servizio, gratuito, è quello di informazione e orientamento finalizzato alla prevenzione, diagnosi e cura della mallattia offrendo a tutte le donne varie attività: dallo yoga a quelle più ludiche, come una gara che si ispira a masterchef, passando per momenti all’aria aperta (“Che gioia vedere tutte queste donne insieme divertirsi”) fino a servizi come quello psicologico, linfodrenaggio e riflessologia plantare, sostegno durante le cure ospedaliere e domiciliari, corsi su alimentazione, diete personalizzate e, ora, anche  “Il trucco del Sorriso” a cura di Marika. “Sì, entrerò anche io a far parte di questa bella “famiglia”  – aggiunge Marika -. Questo mercoledì, il 19 marzo, ci sarà il primo appuntamento. Un paio d’ore, una volta al mese, insegnerò piccoli segreti su come valorizzarsi, su come prendersi cura di se stesse superando insieme l’ansia e la paura della malattia riacquistando fiducia per essere come prima e perché no, forse anche migliori. Mi piacerebbe ringraziare Antonella Antonelli, segretaria dell’associazione che ci ha fatto incontrare. Il 19 non solo inizierà questa bellissima esperienza ma grazie all’aiuto di una carissima amica, Laura Alessandrini, etnografa digitale consulente di marketing strategico, esperienze in Ducati e Yoox, partirà anche la pagina Facebook “Il trucco del sorriso“. Questa pagina vuole essere di supporto a tutte le donne, anche le più timide che hanno voglia di ricominciare, ed il primo passo è sempre verso se stesse”. Chi vuole potrà scrivere privatamente, mantenendo l’anonimato. Le risposte saranno pubbliche per far sì che anche altre persone con le stesse problematiche possano leggere piccoli consigli.  Contestualmente verrà raccontato tutto il percorso all’interno dell’associazione, una sorta di diario di bordo di questo meraviglioso viaggio. “Laura Alessandrini – conclude Marika – è una delle mie più grandi fan e con questo diventa parte attiva di questo progetto: oltre all’aiuto concreto nell’approccio ai social, insieme stiamo dedicandoci a un altro grande progetto… Perché il trucco è sempre il sorriso”.

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>