Strade, partono i lavori su Flaminia e Apecchiese. Galuzzi: “Interveniamo nonostante i tagli alle Province”

di 

19 marzo 2014

ACQUALAGNA – Partono le asfaltature sulla Flaminia, fra Acqualagna e Cantiano. Lavori al via anche sull’Apecchiese, per intervenire su buche e ammaloramenti. Lo comunica l’assessore ai lavori pubblici Massimo Galuzzi, che fa il punto: “Nonostante l’assoluta inadeguatezza di risorse e il taglio totale dei fondi per gli interventi strutturali sulle strade, la Provincia con finanziamenti pregressi ha appaltato 34 cantieri per interventi sulle strade per 4 milioni e mezzo di euro, destinati alla sistemazione di 11 frane e al risanamento di 23 tratti stradali”.

Nel dettaglio: “Dallo scorso settembre, trentuno cantieri sono stati completati. E tre saranno avviati in questi giorni. La ditta che si è aggiudicata l’appalto (Casavecchia di Cagli, ndr) da venerdì 21 marzo procederà alla predisposizione del cantiere. E da lunedì 24 marzo inizierà l’asfaltatura di diversi tratti della provinciale 3 Flaminia, fra Acqualagna e Cantiano, per un importo di 300mila euro”.

Continua Galuzzi: “A seguire, saranno asfaltati alcuni tratti della provinciale Metaurense, nei Comuni di Fermignano ed Urbania, per 200mila euro. Oltre a un tratto dell’ Urbinate, a Borgo Santa Maria, per 100mila euro”.

Sull’Apecchiese: “È partita l’azione di eliminazione di buche e ammaloramenti da parte degli operatori della Provincia specialmente per questa strada, che presenta maggiori problemi. Solo in questi giorni, per le norme di bilancio, si è avuta la disponibilità di parziali risorse per l’acquisto dei materiali”. Va avanti: “La Provincia ha ottenuto ulteriori finanziamenti straordinari con gli stati di emergenza nel 2012 e nel 2013, per il risanamento di altri tratti di strade. Fra cui 320mila euro per le gallerie della Flaminia, fra Cagli e Cantiano. Ma questi fondi potranno essere impegnati solo quando saranno messi definitivamente a disposizione da governo e Regione”. Conclude l’assessore: “Da tempo siamo in prima linea nel condannare questa situazione. Abbiamo lanciato da tempo l’allarme per la grave condizione delle strade, per le risorse assolutamente inadeguate e per uno stato di cose che diventerà ancora più grave, se non si avrà una politica nazionale di attenzione al territorio, di necessario finanziamento agli enti locali e di prevenzione. Nonostante le pesanti difficoltà, continueremo a porre ogni impegno possibile insieme alla struttura e al personale provinciale, che come assessore voglio sentitamente ringraziare”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>