Da Perrotti a Magi: una foto di 26 anni fa anticipa Fano-Vis. Prevendita boom: 501 biglietti a Pesaro, 1300 a Fano

di 

22 marzo 2014

Vis 1988: a sedere in prima fila Fabrizio Perrotti (sx) e Peppe Magi (dx)

Vis 1988: a sedere in prima fila Fabrizio Perrotti (sx) e Peppe Magi (dx)

PESARO – Guardatelo bene. Fabrizio Perrotti, l’uomo-gol dell’ultima Vis vincente al Mancini di Fano, fianco a fianco di un giovanissimo Peppe Magi. La foto è datata 1988: pochi mesi prima i biancorossi avevano battuto 1-0 l’Alma davanti a 1500 pesaresi. Più che un derby, una invasione.

Era la migliore Vis di sempre, capace di arrivare ai vertici della C1 e sognare una promozione in Serie B. 

Novantuno scontri e 100 anni di sfide (la prima nel 1914). All’andata si era arrivati a vendere quasi 1100 biglietti in prevendita. Quasi 6000 spettatori registrati nel 1975. In campionato sono stati giocati fin qui 67: i granata conducono per 20 vittorie a 18.

PREVENDITA BOOM: 501 biglietti venduti da Prodi Sport a Pesaro, 1300 circa nei punti vendita di Fano.

Si punta alle 2500 presenze complessive.  L’ultima volta, il 1 novembre 1998, in C2, finì 2-1 per il Fano (con gol di Max Vieri e Di Chio per i granata, e Cuppellaro per la Vis). Allora – con il solo Stefanelli presente ieri e oggi in campo – i paganti furono 2.329 (con 500 pesaresi) per un incasso di 41.500.000 lire. Ai botteghini del Mancini ci saranno biglietti disponibili (per tutti, pesaresi compresi) solo per la tribuna centrale. 
A Fano la biglietteria dello stadio Mancini aprirà domenica alle 10 e resterà aperta fino all’inizio della gara. 

Mucchio selvaggio nell'area vissina

Mucchio selvaggio nell’area vissina

 

L’arbitro del derby è Paride De Angeli (senza “s” finale) di Abbiategrasso. Nessun precedente con Vis e Fano. Una sola gara diretta nel girone: Civitanovese-Ancona (0-1) del gennaio scorso, derby terminato con 6 ammoniti, un espulso e un rigore decisivo (per l’Ancona). La Vis arriva alla partitissima dell’anno dopo due sconfitte consecutive (Giulianova e Recanatese), successive a una striscia utile di 11 risultati, e con una sconfitta (3-2 in Coppa) e un pareggio last-minute (1-1 all’andata) stagionali contro il Fano.  L’Alma, di contro, arriva a questa partita nel suo miglior momenti: 7 punti nelle ultime 3 partite che coincidono con il cambio tecnico avvenuto dopo l’esonero di Omiccioli. Al suo posto mister Gianluca De Angelis (coadiuvato da Franco Crescentini come allenatore dei portieri).
Vis, nonostante il quinto posto, attualmente fuori dai playoff per la regola dei 10 punti di distanza dal Termoli. Il Fano, invece, se il campionato finisse oggi sarebbe salvo.
Nella Vis squalificato Pangrazi, indisponibili Costantino, Chicco e Vagnini. Recuperato Ridolfi (che in settimana ha sofferto per un eritema alla coscia). Foiera in porta, difesa con Cusaro in coppia con Martini (messo un po’ troppo frettolosamente ai margini in queste ultime partite), esterni Eugenio e Giovanni Dominici. A centrocampo appare scontata la linea con Bianchi-Alberto Torelli-Omiccioli-Bugaro, con il capitano vissino Omiccioli, fanese doc, che torna al Mancini da avversario dopo averci giocato per 5 stagioni dal 2005 al 2010. Per l’attacco appare favorita la coppia Cremona-Di Carlo.
Fano-Vis 0-1, 1988. Tifosi vissini esultano per il gol di Fabrizio Perrotti.

Fano-Vis 0-1, 1988. Tifosi vissini esultano per il gol di Fabrizio Perrotti.

Nel Fano gli ex di turno sono tantissimi: dal portierone Ginestra, vissino negli ultimi anni della C1 pre fallimento, a Santini (l’ex vissino più fresco, diluito per il passaggio di inizio stagione a Macerata), passando per Stefanelli e Torta, finendo con mister Gianluca De Angelis, da tre partite sulla panchina del Fano ma, da giocatore, senatore della Vis di Arrigoni in C.  Ai granata mancheranno per squalifica Righi e soprattutto Lunardini. In attacco ballottaggio tra Stefanelli e Cicino per la maglia di punta centrale, sostenuto ai lati da Shiba e Antonioni. In mediana salgono le quotazioni di Fatica, in difesa il candidato numero uno per la corsa sinistra è Cesaroni.

“Il derby – spiega Ginestra – è sempre il derby. Non serve caricare questa partita che già tutti noi sentiamo. Mi auguro che siano tantissimi i tifosi granata che verranno allo stadio per sostenerci. Anzi, voglio ricordargli che per noi il loro aiuto sarà fondamentale. Comunque, al di là del derby, è fondamentale per dare tranquillità alla classifica. Non possiamo sbagliare. Noi veniamo da ottime prestazioni che ci hanno dato maggiore consapevolezza”.

 

 

RICORDIAMO la diretta web su www.pu24.it a partire dalle 14.30 e la radiocronaca su Radio Prima Rete (ascoltabile in streaming anche su pu24: clicca sul banner presente nella home page). In serata, su pu24, interviste, video e un’ampia galleria fotografica del derby.
A.J. FANO – VIS PESARO  (ore 14.30)
A.J.FANO (4-1-4-1): Ginestra; Clemente, Nodari, Santini, Cesaroni; Antonioni (Shiba), Favo, Fatica, Marconi; Stefanelli (Cicino). All.De Angelis
VIS PESARO (4-4-2): Foiera; E.Dominici, Cusaro, Martini, G.Dominici; Bianchi, A.Torelli, Omiccioli, Bugaro; Di Carlo (Ridolfi), Cremona. All. Magi
ARBITRO: De Angeli di Abbiategrasso

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>