All’Ipercoop una raccolta firme per abrogare la legge Fornero e l’utilizzo immediato dei beni confiscati alla Mafia

di 

25 marzo 2014

PESARO – Il consigliere regionale dell’Italia dei valori Luca Acacia Scarpetti informa che fino a giovedì, all’Ipercoop Miralfiore di Pesaro, dalle 17 alle 19.30 si raccolgono firme per due proposte di legge ad iniziativa popolare:

1) abrogazione riforma Fornero;
2) utilizzo immediato dei beni confiscati alla mafia

“E’ necessario sbloccare l’Italia – scrive – è necessario contrastare il fenomeno delle false Partite Iva che danneggia tutti i lavoratori e, soprattutto, i tanti giovani costretti a svolgere delle mansioni in tutto e per tutto assimilabili ad un lavoro di tipo subordinato e mascherato da lavoro autonomo. E’ necessario quindi abolire la legge Fornero”.

Secondo IDV occorre innalzare il riferimento economico che esenta il titolare di partita Iva dalla presunzione di subordinazione e agganciare i compensi dei lavoratori con partita Iva ai minimi retributivi previsti dai Contratti collettivi di lavoro nazionali. “Riteniamo, inoltre, che occorra rendere obbligatoria la rivalsa previdenziale per evitare che un vantaggio contributivo a scopi pensionistici, si traduca in uno svantaggio professionale. Cosa più importante gli ammortizzatori sociali andrebbero universalizzati per tutti i settori e le tipologie d’impiego”.

“L’IdV inoltre chiede al Governo italiano di prendere in considerazione la nostra  proposta di legge d’iniziativa popolare sui beni confiscati alla mafia. Grazie ad essa potrebbe far recuperare alle casse dello Stato  un patrimonio di circa 80 miliardi di euro. E’ ben più di una manovra finanziaria. Infatti, oltre a molti beni immobili, che sono inutilizzati e che potrebbero essere destinati per finalità sociali nel Fondo unico giustizia sono depositati due miliardi e trecento milioni di euro in contanti e titoli di Stato, che nessuno utilizza. Perchè invece di mettere le mani in tasca agli italiani, per tirar fuori anche gli ultimi spiccioli rimasti, il Governo non utilizza i proventi derivanti dalla vendita dei titoli di Stato confiscati alla mafia?” Firmato Luca Acacia Scarpetti.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>