Un tifoso della Vis: “Altro che 500 metri, ci hanno fatto fare 2 chilometri”

di 

25 marzo 2014

La ricostruzione del tragitto fatto dai tifosi pesaresi

La ricostruzione del tragitto fatto dai tifosi pesaresi

FANO – Un tifoso della Vis: “Altro che 500 metri, per raggiungere lo stadio ci hanno fatto fare 2 chilometri”. E a corredo delle parole un’immagine del tragitto, ricostruito attraverso Google Maps.

Molti tifosi pesaresi hanno lamentato questa cosa additandola come la causa principale del ritardo con cui sono arrivati al Mancini per il derby col Fano. Ritardo che ha poi scatenato un certo nervosismo sfociato negli scontri con la polizia (ne hanno fatto le spese un 16enne e un 37enne, oltre a una funzionaria della polizia).

Va detto che, con la partita alle 14.30, partire dalla stazione di Pesaro col regionale delle 13.47 era probabilmente tardi, considerata la proverbiale “puntualità” dei treni del nostro Paese. La polizia ha spiegato di aver fatto effettuare dalla stazione di Fano un percorso ad hoc per evitare il passaggio di centinaia di tifosi in viuzze strette, anche se poi per raggiungere il settore ospite del Mancini bisogna passare in mezzo ad alcuni palazzoni, con tutti i rischi che ne possono derivare. Il questore, sul Messaggero di oggi, ha parlato di percorso di 5-600 metri, ma il tifoso che ci ha spedito la ricostruzione del tragitto, e con lui diversi altri appassionati di pallone pesaresi che domenica erano alla partita, ha parlato di almeno 2 chilometri di tragitto a piedi.

Una domanda nasce spontanea: perché, come successo in altre occasioni, i tifosi pesaresi  non sono stati trasportati dalla stazione allo stadio in pullman? Mah…

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>