Bike Sharing, a Pesaro si amplia il servizio

di 

26 marzo 2014

L'assessore Biancani in bici alla stazione assieme ai cittadini

L’assessore Biancani in bici alla stazione assieme ai cittadini

PESARO – Bike sharing, si amplia il servizio. Stamane, nella conferenza stampa appositamente organizzata nella sala rossa del Comune di Pesaro, l’assessore alla mobilità Andrea Biancani e il mobility manager dell’ente Paola Stolfa hanno illustrato il potenziamento del bike sharing, con nuovi punti bici a disposizione dei cittadini entro pochi giorni.

 

AMPLIAMENTO PARCO BICI

Da agosto 2013, grazie ad un co-finanziamento europeo gestito dalla Provincia, è stato possibile ampliare il parco bici (da 52 su 86), al fine di rendere più accessibile il servizio in termini di quantità/disponibilità per gli utenti. Le bici comunali sono funzionali ed agili in quanto dotate di cambio (già a marzo 2013 il comune aveva provveduto a rinnovare le bici esistenti più vecchie, con l’inserimento di una nuova ruota con cambio nel mozzo)

Postazioni di BIKE SHARING comunale a Pesaro a marzo 2014

 

n.bici
1 stazione dei treni e degli autobus (largo Falcone e Borsellino) 28
2 parcheggio scambiatore San Decenzio (via Mirabelli) 12
2 area sosta gratuita per biciclette c/o parcheggio San Decenzio 6
3 parcheggio scambiatore via dell’Acquedotto 4
4 p.le Matteotti (vicino alle fermate bus) 8
6 p.zza della Libertà (vicino “Palla di Pomodoro”) 8
8 Porto molo levante 8
5 piazzale Collenuccio 4
7 parcheggio Iper Rossini 8

Al termine delle installazioni  il sistema è costituito da 9 postazioni e 86 biciclette.

Ogni postazione è  completata da un totem informativo e da tabelle affisse sulle rastrelliere.

Il Comune provvede, attraverso una cooperativa sociale, alla manutenzione periodica delle biciclette (rarissime segnalazioni di guasti o danni, si ringraziano gli utenti che segnalano).

Dunque la scelta di una bici robusta e dotata di appositi accorgimenti (come ad esempio gomme piene, no camera aria) si è rivelata importante anche per la durata dei mezzi e per garantire in modo permanente l’efficienza del servizio.

Ora le nuove bici con il cambio ha sicuramente reso le bici più funzionali e “pedalabili”, e ciò è stato già apprezzato da alcuni utenti

 

I DATI DI UTILIZZO/GRADIMENTO DEL SERVIZIO

Dati al 25 marzo 2014

n. chiavi distribuite
nel 2011  – ca. 200 chiavi

nel 2012 –  ca. 260 chiavi (comprese quelle dei turisti e degli utenti “occasionali” – ca. 70 – che usano la bici  per il periodo di permanenza a Pesaro e restituiscono la chiave entro cinque giorni; questa tipologia di utenti è prevalente nel periodo estivo, da giugno a settembre)

nel 2013 – ca. 250 chiavi (comprese le 80 dei turisti e degli utenti “occasionali”)

Il numero delle chiavi codificate distribuite non cresce in maniera esponenziale, all’infinito; ad oggi gli utenti in possesso (permanentemente) di una chiave sono oltre 700, un numero molto rilevante se rapportato al numero di bici disponibili (e anche al fatto che i pesaresi usano prevalentemente la propria bici, se non quelli che abitano nei quartieri più lontani dal mare e dal centro). A questo numero va aggiunto quello degli utenti “occasionali”, di coloro cioè che ritirano la chiave e la restituiscono entro pochi giorni (prevalentemente turisti).

 

MAPPA c'entro in bici

MAPPA c’entro in bici

 

POSTAZIONI/BICI PIU’ UTILIZZATE

Il servizio di bike sharing è disponibile dalle ore 7.30 alle 24.

Le postazioni sono 9 con 86 biciclette pubbliche disponibili, distribuite nelle postazioni in numero diverso, sulla base delle esigenze osservate e rilevate in questi anni.

La postazione più utilizzata dagli utenti è quella della stazione ferroviara/capolinea degli autobus, dove attualmente sono collocate 28 bici (nel 2006 erano 10, nel 2011 sono state portate a 24, nel 2013 a 28); ciò a sostegno dell’idea originaria del progetto che intendeva promuovere la ciclabilità e l’intermodalità, privilegiando l’uso dei mezzi pubblici rispetto a quello dell’auto privata; i cittadini si stanno abituando sempre più allo scambio del mezzo di trasporto (bus/bici e treno/bici) .

Per lo stesso “motivo” un’altra postazione molto “utilizzata” è quella del parcheggio San Decenzio (che è stata potenziata con 4 nuove bici e la pensilina), dove lo scambio avviene naturalmente tra auto e bici.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>